In bilico

202

Amor mi prende

con ferocia

e fa del mio cuore

il suo nutrimento.

Insaziabile,

bestia passionale,

sfigura il mio animo,

fragile

nella sua durezza,

solo

nella sua compagnia,

buono

nella sua malignità.

E due mani mi squarciano il petto,

ed io

impotente

son contesa.

Mi vogliono loro,

avidi.

Mi vogliono loro,

Odio e Amore.

3 COMMENTS

  1. Mi piace come la poesia rispecchi il dipinto di Schiele che hai scelto come copertina: ha lo stesso ritmo agitato, dà un’immagine concitata e incerta, in cui si fa fatica a distinguere dove iniziano e terminano i contorni delle due figure. L’ho adorata.