Ceppaloni, la storia della nemica di Benevento

Il luogo strategico dei Normanni

153

Ceppaloni è un comune campano di oltre 3mila abitanti. E’ situato tra la valle del Sabato ad est e la valle del torrente Serretelle ad ovest. Le aree coltivate (in genere a seminativo arborato) sono ridotte. Dominano i terreni incolti e i boschi di querce e castagni.

Ceppaloni storia

Il territorio ceppalonese comprende, oltre Ceppaloni capoluogo con il suo borgo medievale dominato dal castello normanno dell’XI secolo, i casali, oggi frazioni, che hanno anch’essi origine medievale: Barba (l’antica Balba o Valva ove tra il XII e il XV secolo esisteva un castello), Santa Croce, San Giovanni e Beltiglio (un tempo San Bartolomeo, poi Chianche).

Ceppaloni con il suo castello si trovava in posizione strategica confinando con la pontificia Benevento e controllando la sottostante via Antiqua Maiore che da Benevento conduceva ad Avellino, attraverso il vicino stretto di Barba. Per tale motivo venne più volte coinvolta nelle guerre tra papato e impero e poi tra angioini e aragonesi. Ospitò personaggi famosi: Ruggero II, papa Onorio II e Alfonso V d’Aragona, I re di Napoli.

Ceppaloni fu possesso feudale prima dei Fraineta e poi dei Bussone nel XII secolo. In due periodi, agli inizi del Duecento, fu occupata dalle truppe pontificie di Benevento. Venne quindi riconquistata con la violenza da Federico II. Sotto gli angioni fu concessa in feudo a vari militi francesi. Fu poi possesso di varie famiglie.

Volete saperne di più su Ceppaloni, sul suo magnifico borgo e sulla sua attrazione principale che ne fa un luogo di sicura meta turistica?

CONTINUA A LEGGERE