Che cosa significa olio di gomito? Le origini di questo detto

10

Qui ci vorrebbe tanto olio di gomito. Quante volte avrete sentito questo modo di dire associandolo direttamente alla fatica nel pulire qualcosa? Vi siete però mai chiesti quale sia l’origine di questo detto e che legame possa avere la fatica con il gomito?

Il modo di dire tra l’altro non è cento per cento italiano perché viene utilizzato in maniera analoga dagli inglesi con l’espressine idiomatica “elbow grease”: grasso di gomito.

Come al solito per la definizione corretta ci viene in aiuto il vocabolario. La Treccani afferma semplicemente che olio di gomito può indicare la forza di braccia, la tenace applicazione a un lavoro fisico (e specialmente. a lavori di pulitura, lucidatura e similari).

In effetti questo modo di dire lo si dice quasi esclusivamente quando ci si trova nella situazione in cui si deve pulire o lucidare qualcosa di complicato.

Il termine è talmente diffuso che a quanto pare esistano delle persone che entrano in negozi chiedendo di acquistare una confezione di olio di gomito.

Lasciamo perdere questa barzelletta che, fino a prova contraria, potrebbe essere una fake news e concentriamoci, piuttosto, sulle origini di questo modo di dire.

Perché si dice olio di gomito?

Nelle articolazioni, è presente un liquido, la sinovia, che, nutrendo la cartilagine, ha una funzione lubrificante. E quindi è come se svolgesse l’azione propria dell’olio lubrificante. Questa è la teoria più acclamata e sensata che giustifica l’esistenza di questa espressione.

Un altra teoria invece non è legata alla sinovia ma piuttosto all’idea della fatica stessa che richiederebbe un utilizzo “figurato” di olio per lubrificare i gomiti che sono sotto sforzo.

Speriamo di avervi convinto e di essere stati esaustivi. Nel frattempo speriamo che non facciate confusione e che utilizziate l’olio di gomito per fare la pasta 🙂 Un buon piatto di aglio, olio di gomito e peperoncino.