Coltelli da caccia a lama fissa o a lama pieghevole?

24

Scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze sportive, non è affatto una cosa semplice. Oggi sono disponibili numerosissime soluzioni dedicate al mondo dei coltelli da caccia. Esistono, infatti, coltelli a lama fissa o a lama pieghevole, nonché svariati modelli di punta pensati proprio per agevolare l’attività lavorativa in azione.

Sicuramente ciò che aiuta quantomeno a restringere il campo, è sapere quale sia l’attività che si dovrà andare a svolgere e soprattutto quale sarà la tipologia di preda cacciata.

La grande varietà di coltelli da caccia oggi disponibili infatti, sono stati realizzati negli anni, con caratteristiche specifiche pensate per rispondere a particolari necessità.

Proprio per questo motivo infatti è già possibile distinguere le diverse tipologie di coltelli in due grandi gruppi.

Coltelli da caccia a lama fissa e coltelli a lama pieghevole.

I coltelli a lama fissa, sono generalmente preferiti da chi svolge battute di caccia grossa. Questi ultimi devono infatti imbattersi in prede dalle dimensioni grandi o medio grandi. In questo caso i coltellini da caccia più diffusi potrebbero apparire poco funzionali alle necessità di del cacciatore.

Possiamo quindi individuare per esclusione gli utilizzatori dei coltelli da caccia a lama pieghevole noti anche come i coltellini da caccia. In questo senso infatti un cacciatore che si prepara, alla caccia di prede di piccole dimensioni, non avrà necessità di inserire nel proprio equipaggiamento articoli più grandi di un coltellino da caccia.

La punta è rilevante nella scelta del proprio coltello da caccia?

Così come le dimensioni, dei diversi coltelli, hanno uno scopo ben preciso, allo stesso modo anche la diversa tipologia di punta nei diversi coltelli da caccia, non è causale.

Oggi sia nei coltelli a lama fissa che in quelli a lama pieghevole, assistiamo alla presenza di una notevole varietà di punte differenti. Sebbene in alcuni casi queste abbiano esclusivamente funzioni estetiche, nel mondo dei coltelli da caccia, anche la punta ha uno scopo ben preciso.

In questo senso, possiamo individuare generalmente tre tipologie di punte più diffuse nel settore.

La lama drop, nota anche come la lama a goccia, forse la tipologia di punta più diffusa, poiché si presta allo svolgimento della gran parte delle funzioni generalmente necessaire durante una battuta di caccia. Non troppo sottile, pertanto utile per rompere piccoli rami o piccole ossa. La sua caratteristica è la versatilità.

La lama Clip point. Questa tipologia al contrario ha uno scopo già più preciso, come nel caso della lama Drop point, si presta a numerose funzioni. Anche se la sua specificità è legata proprio alla sua punta arcuata, che consente l’eviscerazione della preda con maggiore facilità.

Skinny: quest’ultima tipologia, tra le tre, è probabilmente la meno diffusa. Si tratta infatti di una lama che è maggiormente presente nei coltelli a lama fissa, poiché più pratica per la lavorazione di prede dalle dimensioni più grandi.

Questa breve spiegazione, è stata scritta al fine di aiutare i tanti appassionati di coltelli da caccia ad orientarsi con maggiore facilità nel settore qualora siano intenzionati a cambiare il proprio coltello.

Come si intuisce dalla parte superiore del testo, prima di iniziare a visionare i diversi modelli, è bene prima di tutto conoscere già qual è la tipologia di caccia che si andrà a svolgere. Questo è il primo passo per poter delineare la tipologia di strumento che sarà necessario durante la propria attività sportiva.

Se sei interessato ad avere più informazioni sull’argomento e conoscere quali sono gli articoli più richiesti e diffusi nel settore, ti invitiamo a visitare uno dei negozi online più nel settore KniePark.com, dove è possibile individuare e selezionare con facilità i diversi strumenti per caratteristiche e funzioni.