Il mercato delle mountain bike è vivace, così come la produzione che presenta sempre nuovi modelli abbinati a tecnologie e materiali innovativi; ma per coloro che non sono alla ricerca dell’ultimo modello a tutti i costi, hanno limiti di budget, sono mountain bikers occasionali provvisti del loro abbigliamento mtb, ma non di una bici all’ultimo grido posso rivolgersi al mondo dell’usato dove è possibile fare affari e trovare ottimi prodotti a prezzi d’occasione. Gli affari, però, bisogna saperli fare, e che sia un privato o un rivenditore autorizzato basta osservare poche pratiche regole per trovare la mountain bike usata dei propri sogni.

Come acquistare una mountain bike usata: consigli pratici

La prima cosa da fare quando ci si mette alla ricerca di una mountain bike è quella di scegliere bene il modello e l’allestimento e di non essere avventati nell’acquisto. Quando si trova un bici in offerta è bene verificare sul sito della casa produttrice il modello, le sue caratteristiche, l’anno di produzione e l’allestimento completo (o cockpit): può accadere che il rivenditore – negozio o privato – possono sostituire alcune parti della bici con altre non compatibili o addirittura di un modello diverso.

Una volta trovata la bici, i controlli da fare sul momento sono:

  • Verifica del telaio: in particolar modo in una mountain bike bisogna controllare il cannotto di serie sterzo, la scatola del movimento centrale e il fissaggio del reggisella sul tubo del piantone, vale a dire le parti “fisse” in quanto cavi, catene, ruote, guaine, selle possono essere sostituite. Inoltre, verificare che il telaio non presenti deformazioni particolari come bozzi, crepe o colpi da impatto violento. Nei telai in fibra di carbonio è bene controllare che la vernice sia integra e senza abrasioni o che non abbia cambiato colore, tutti segni che indicano che vi è stato l’innesco di una “cricca” che con l’usura porta alla rottura di schianto del telaio con seri rischi per la sicurezza.
  • Verifica dell’usura delle sospensioni: le sospensioni in una MTB sono soggette a grandi sollecitazioni, ma sono anche le parti più sottovalutate nella manutenzione, per cui, prima di acquistare la MTB usata è bene salire in sella e provare la scorrevolezza delle forcelle ammortizzanti, ma soprattutto è necessario controllare che gli steli della forcella e della zona intorno ai raschiapolvere non siano grattati, screpolati o rovinati, indice di cattiva manutenzione e di pessime condizioni delle sospensioni per cui l’acquisto non è conveniente.
  • Verificare la “taglia”: anche se la mountain bike usata è perfetta, se non è compatibile con la propria corporatura, altezza e proporzioni è meglio rinunciare all’acquisto ed evitare di andare incontro a malesseri fisici dovuti a cattivo posizionamento biomeccanico.
  • Provare il manubrio: è uno dei componenti più “stressati” della bici, per testare la sua robustezza bisogna afferrare le manopole e provare a spingere verso il basso e tirare verso l’alto; se si avvertono scricchiolii, cigolii o il manubrio tende a piegarsi, è bene evitare l’acquisto o chiedere espressamente che venga prima sostituito.
  • Verificare freni e catena: catena e freni possono essere sostituiti anche se all’atto dell’acquisto non risultano perfetti, ma in questo caso il prezzo deve essere molto più basso perché bisogna mettere in conto la sostituzione che effettuerete, eppure vi sono dei campanelli d’allarme per non acquistare affatto la MTB nel caso in cui la catena è molto “allungata” (bisogna, poi, cambiare corone e cassetta per via dei denti usurati). Inoltre, verificare sempre che la gabbia del deragliatore posteriore sia parallela al telaio e non piegata e se le pulegge sono usurate. Testare, anche, i comandi del cambio e verificare la prontezza di risposta. E ancora, bisogna controllare la solidità delle pedivelle per cui si devono prendere con le mani e tirare verso di sé e nel caso in cui si muovono, vuol dire che il movimento centrale è usurato e necessita di sostituzione. Ovviamente, bisogna testare anche i freni: se la frenata risulta “spugnosa” vuol dire che necessitano di uno spurgo o se i dischi fischiano o sono di colore marrone significa che i freni sono “bruciati” (hanno subito in gergo “una scottata”) e quindi è meglio evitare l’acquisto.

L’acquisto di una MTB usata in sintesi

In sintesi, quindi, per fare un buon acquisto di una mountain bike usata bisogna seguire semplici regole:

  • Prima regola: controllare l’allestimento del modello specifico offerto in vendita.
  • Seconda regola: essere “scientifici” nelle verifiche delle componenti
  • Terza regola: non lasciarsi prendere dall’entusiasmo.