Backup Automatico vs. Backup Manuale: Quale Scegliere per il Tuo Computer

69
Backup

Un computer come altri beni materiali, oltre all’uso quotidiano, dovrai  rivolgere delle attenzioni e svolgere operazioni di routine per mantenerlo in buona stato. Tra queste una delle principali azioni da condurre è il backup. 

Questo salvataggio dei dati più importanti del tuo pc, può essere fatto in maniera automatica con un software apposito e già compreso nel pacchetto operativo, o in alternativa può essere eseguito manualmente dall’utente. Il backup automatico viene lanciato periodicamente dall’applicativo dedicato, nel secondo caso dovrai essere tu a stabilire quando far partire il procedimento.

Come Eseguire un Backup del Tuo Computer con Windows

Per mettere in atto un backup del pc su Windows il procedimento varia in base al sistema operativo e della versione utilizzata. Per Windows 10 o 11, le release più utilizzate dovrai connettere il tuo computer al supporto di archiviazione dove vorrai salvare i tuoi dati più preziosi. 

Se disponi di un alimentatore pc, chiamato anche PSU potrai sfruttare tutte le potenzialitá di questi elementi hardware che trasmettono l’alimentazione di rete elettrica in alimentazione a corrente che potrai usare per i componenti del tuo dispositivo desktop. Potrai completare la procedura selezionando i file dalle cartelle che ritieni più rilevanti dalla “cronologia” e trasferirli nell’unità di backup. 

Backup del Mac: Proteggi i Tuoi Dati su macOS

Anche per gli utenti che hanno dispositivi iOS è possibile salvaguardare i dati su macOS con un backup.  Per mettere al sicuro cartelle e file del tuo Mac potrai avvalerti di un partner affidabile per prodotti Apple del calibro di Time Machine.

Anche in questa situazione, la prassi da realizzare è semplice e non si discosta da quella per Windows. Dal menù a tendina Apple dovrai selezionare la voce “Preferenze di Sistema” e poi Time Machine, nella nuova finestra sarà sufficiente cliccare sul pulsante ‘On’ e poi su “Select Backup Disk”. Infine basterà scegliere il disco o il percorso da utilizzare per completare il backup.

Backup del Computer su Cloud: Una Soluzione Pratica per Tutti i Tuoi Dispositivi

Il Cloud è una soluzione estremamente comoda che consente di conservare i contenuti indispensabili di file e cartelle in una sorta di disco rigido e posizione di salvataggio virtuale. Il plus più significativo di questo backup è che non dovrai avere timori perché nessun pc o server locale si romperà e non perderai alcun dato importante. Inoltre, utilizzando dei salvataggi in cloud, si riducono anche le tempistiche di esecuzione e i costi in generale.

Le possibili limitazioni a livello di sicurezza del cloud riguardano potenziali violazioni dei dati e di attacchi telematici di hacker, per questo potrebbe interessarti la lettura che concerne il primo laboratorio per la cybersicurezza. Inoltre spesso vengono riscontrati bug e anomalie in fase di condivisione con altri utenti o organizzazioni che attingono dalla medesima risorsa. Con Windows potrai utilizzare il servizio OneDrive per sincronizzare in rete tutti i file che sono presenti nel tuo pc.

Backup Incrementale vs. Backup Differenziale: Quale Scegliere per Ottimizzare lo Spazio

C’è un’abbondante varietà di scelte per massimizzare il tuo spazio con una delle tipologie di backup disponibili. Ovviamente c’è quello completo, che non ha bisogno di presentazioni e consiste nell’eseguire una copia completa di tutto quello che c’è dentro al tuo pc, senza tralasciare nessun file o cartella. La differenza sostanziale e che risulta un dilemma per molti utenti, riguarda invece quello incrementale e quello differenziale. 

Il primo prevede il salvataggio dei file creati o alterati nell’ultimo backup, il resto rimane identico. Viene anche denominato ‘successivo’ perché avviene soltanto dopo averne eseguito uno completo. Il differenziale riguarda invece le cartelle e i file, sempre dopo l’ultima memorizzazione e le risorse che non vengono selezionate rimangono immutate.