Se la questione del legame tra creatività e disabilità ti interessano, l’Adapei 69 ha organizzato il 25 e 26 aprile 2018 allo Spazio Mosaico (Saint Priest- Lione) il colloquio seguente:

“Creatività, dinamica in ciascuno”, in collaborazione con l’ARHM.

Questo convegno, rivolto a tutti, ha consentito di pensare, scambiare e discutere su vari interventi, testimonianze di professori universitari, antropologi, filosofi, art-terapisti, disabili e famiglie.

Dall’Italia è intervenuto l’artista pittore Rocco Lancia di Frosinone per parlare della sua esperienza in Italia coi disabili.

L’ artista ciociaro dal 2013 è docente presso la Cooperativa Edufoop e l’Istituto Angeloni di Frosinone. Rocco Lancia insegna ai ragazzi disabili ad esprimersi attraverso il disegno, la pittura e altre tecniche creative.

Rocco Lancia ha spiegato la differenza nella gestione dei ragazzi disabili in Italia e in Francia. Su questo tema esistono differenze sostanziali nell’approccio tra i due paesi limitrofi.

creatività e disabilitàMentre in Italia, infatti, le strutture sono maggiormente private, in Francia sono istituti publici e statali dove spesso i disabili rimangono a dormire.

Inoltre, bisogna specificare che in Francia, al contrario dell’Italia i ragazzi già in tenera età non frequentano le stesse scuole dei ragazzi senza disabilità ma vengo subito messi in istituti specifici per persone disabili.

L’artista ciociaro poi ha fortemente puntualizzato sulla differenza della denominazione: mentre in Italia le chiamiamo “persone con disabilità” in Francia vengono chiamati “persone con handicap”!