In ricordo di Dario Fo: perchè ha beffato la sinistra

I trascorsi del Premio Nobel per la Letteratura 1997

70

Dario Fo burlò pure la sinistra: nato fascista, morto grillino.

Dario Fo non mi stava simpatico, ma è stato un grande nel trasformare la recitazione in impegno politico e sociale. Il contrario di quanto accade oggi praticamente, dove in tanti si professano politici e impegnati, ma sono solo degli attori.

Dario Fo si faceva beffa del potere, trasformando la farsa teatrale in manifestazioni di protesta contro il potere. Lo ha burlato, sebbene fino agli anni ’70, fu oggetto di censure e critiche spietate. Ha burlato anche la sinistra, che oggi lo ritiene un proprio artista. A dimostrarlo è la sua lunga vita.

CONTINUA A LEGGERE