Filosofo errante. Considerazione pressapoco poetica sulla futilità del pensiero moderno) – di Sebastiano Impalà

251

Di quale colore è il pensiero
dei tuoi discorsi plananti,
o vago filosofo errante
che, con la tunica albina,
vaneggi d’ellenici affranti?
Son lunghe le ore che passi
pestando il selciato indurito
da orme che furon segnate
da gran pensatori suadenti.
Se adesso mi guardo un po’ in giro,
non trovo l’acume dei Greci
nell’ occhio dell’uomo moderno
che vive soltanto l’effetto
di questi consunti silenzi,
ma scorgo la stupida essenza
di questa negletta apparenza.

(@Sebastiano Impalà-2017-All rights reserved)
Art “ Il filosofo e il poeta” di Giorgio De Chirico