Il M5S accusato di tradimento in tre regioni

0
23

Il M5S accusato di tradimento. Il mese corrente è il sesto al governo per Movimento cinque stelle e Lega. Inevitabilmente lo Spread è tornato a salire, così come le preoccupazioni dell’Unione europea. Borse e istituzioni europee non hanno mai visto di buon occhio l’attuale esecutivo, in rottura con quanto fatto da chi lo ha preceduto negli scorsi 7 anni. Più preoccupato a fare il compitino impostogli da Bruxelles che a fare i reali interessi degli italiani.

In questi mesi, è cambiata senza dubbio la politica estera. Meno filo-europeista, più vicina a Putin in buoni rapporto con Donald Trump. Soprattutto, gli sbarchi sono dirottati verso Spagna e Grecia. Anche se il maltempo contribuisce ad aiutare i buoni propositi di Salvini.

C’è poi grande attesa per la manovra finanziaria, che dovrebbe portare ad un deficit del 2,4%, la realizzazione del reddito di cittadinanza e della flat tax. Sebbene in una versione più soft rispetto a quella annunciata dalla Lega in campagna elettorale. In realtà anche il reddito di cittadinanza non è così certo, almeno stando alle parole del Ministro per i rapporti con il parlamento Giorgetti. Che si occupa da anni di economia per la Lega.

E’ stato poi varato il Decreto dignità, che ha modificato le disposizioni del Jobs Act puntando sulla stabilità dei contratti di lavoro.

In questo lasso di tempo, è praticamente raddoppiato il consenso intorno a Matteo Salvini. Almeno stando ai sondaggi. Mentre si è ridotto quello del M5S, percepito da diversi elettori ed analisti come subalterni del roboante leader leghista. Un consenso che rischia di ridursi ancora di più.

Volete saperne di più sul perché il M5S accusato di tradimento…

CONTINUA A LEGGERE