Il tonno fa male? Negli ultmi anni il consumo di questo pesce è aumentato esponenzialmente, in quanto è un tipo di pesce che si sposa bene con i piatti che più mangiamo quando fa caldo. Si pensi alla pasta fredda col tonno (detta anche insalata di pasta), l’insalata di tonno e pomodoro o ancora il tonno con insalata e pomodoro nei panini sulla spiaggia. Questi sono giusto tre esempi che mi vengono in mente. Chi ha dimestichezza con la cucina, troverà sicuramente altri piatti da realizzare.

Tuttavia, come per tutti gli alimenti, occorre sempre domandarsi se il tonno faccia male. Soprattutto quello in scatola. Dopo aver parlato dei pericoli legati al consumo di Pangasio (ne ho parlato qui) e perché spesso sull’acquisto di pesce ci freghino (ne ho parlato qui), di seguito vediamo otto motivi per cui il tonno farebbe male.

1. Il tonno fa male perché contiene agenti chimici pericolosi

I pesci consumano passivamente gli inquinanti, sostanze tossiche, che sono presenti nelle acque dei nostri mari a causa dell’uomo. Sono sostanze altamente cancerogene come PCB (policlorobifenili) e diossine, sempre più spesso rinvenute nelle parti più grasse di molti pesci.

2. Il tonno assorbe metalli preziosi.

Il tonno è un pesce predatore che quindi vive mangiando pesci più piccoli. Questi contengono metalli pesanti tra cui il mercurio. Proprio quest’ultimo, come ricorda l’Organizzazione mondiale della sanità può danneggiare il sistema digestivo così come i reni, la pelle, il sistema nervoso ed immunitario. Tanti motivi, quindi, per ridurne l’utilizzo.

3. Rischio di intossicazione alimentare.

Qualora non venga cucinato in modo opportuno i rischi di intossicazione alimentare sono elevati. Le statistiche infatti parlano chiaro. Il 75% delle intossicazioni alimentari provengono da consumo di pesce.

4. La presenza di allevamenti di massa.

Purtroppo la forte domanda ha determinato la nascita dell’allevamento di massa dove i pesci non crescono naturalmente e non si cibano come dovrebbe. Questo aumenta la presenza di pesci che potenzialmente sono dannosi per il nostro corpo.

CONTINUA A LEGGERE