Come ottenere gli incentivi fiscali per gli infissi nel 2018

35

Il 31 Dicembre sta arrivando e con l’arrivo del nuovo anno cambiano gli incentivi fiscali  per gli infissi. La norma aiuta chi vuole sostituire i vecchi infissi con modelli nuovi e dalle prestazioni energetiche migliori. Quindi è il momento di scegliere il modello perfetto se abitate a Roma e usufruire ancora delle agevolazioni fiscali previste per il 2018.

Quali sono gli infissi migliori per una città come Roma?

Se hai deciso di sostituire i tuoi infissi e abiti a Roma, devi sapere che alcuni modelli di finestre sono più indicate rispetto ad altre per il clima capitolino. In generale, gli infissi in legno non sono sicuramente i più indicati se abiti a Roma, visto che il clima della città è abbastanza temperato durante tutto l’anno e non è necessario proteggere gli interni dell’abitazione dall’eccessivo freddo e dall’umidità. Gli infissi in legno, inoltre si scoloriscono e si sfaldano se esposti costantemente ai raggi del sole, quindi per i vostri serramenti nuovi optate per quelli in PVC o in alluminio. Gli infissi in alluminio sono abbastanza indicati per città come Roma, difatti sono molto resistenti e duraturi, ma non sono dei buon conduttori termici o acustici, quindi se abitate in una zona particolarmente rumorosa, è meglio evitare di installarli.

Per una città assolata e umida come la Capitale, gli infissi migliori da installare sono quelli in PVC, un materiale plastico molto duttile e resistente che si deforma difficilmente. Le finestre in pvc a Roma garantiscono un buon isolamento termico e acustico e soprattutto non creano condensa, anche se vi sono sbalzi di temperatura tra l’interno e l’esterno. Con questo particolare modello di infissi avrete sempre una temperatura costante all”interno delle vostre stanze e soprattutto avrete una schermatura completa ed efficace dai rumori esterni.

Come ottenere gli incentivi fiscali per gli infissi

Se avete scelto di installare degli infissi in PVC per la vostra casa e volete approfittare delle detrazioni fiscali, è opportuno sottolineare che gli incentivi vengono erogati solo se i serramenti vengono installati in un edificio preesistente e non in uno di nuova costruzione. Un’altra caratteristica fondamentale che devono possedere gli infissi nuovi per poter ottenere la detrazione Irpef del 50% è che siano delle stesse dimensioni di quelli preesistenti. Gli infissi che volete acquistare per la vostra casa devono obbligatoriamente migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, quindi dovranno essere provvisti di doppio o triplo vetro basso emissivo, in grado di ridurre le dispersioni termiche durante il periodo invernale. In aggiunta agli infissi, si possono ottenere significativi incentivi se si installano delle schermature solari sulle finestre come serrande, veneziane integrate o i classici scuri.