Le incredibili foto della influenza Spagnola ci riportano ad oggi

Una terribile pandemia, con centinaia di migliaia di vittime, annichilisce di terrore tutto il mondo e costringe la gente a girare in mascherine e guanti: tutto questo è già successo, nel 1918

526

La Spagna è stata la prima, nel 1918, a diffondere la notizia di questa malattia generata dal virus A sottotipo H1N1: oggi conosciuta come Influenza Spagnola.

Mai ci saremmo aspettati un anno come quello che stiamo vivendo nel corrente mese di Maggio 2020.

La pandemia conosciuta come Covid-19 ci ha colpito, tanto che parola “Coronavirus” basta da sola a provocare in noi gelo ed angoscia.

Il virus ha fatto purtroppo più di trecentomila vittime in tutto il mondo, e quattro milioni e mezzo di persone contagiate in tutto il mondo.

Le strutture sanitarie sono ridotte al collasso. I governi di tutto il mondo sono in difficoltà. Scorrono impietose da settimane le immagini orribili offerte ogni giorno ai nostri occhi ed allo sguardo indifeso di ogni prole e progenie.

Camion ed automezzi industriali pieni di vittime, strade deserte e terrorizzate, ospedali strapieni di persone malate e sofferenti. Persone in tutto il mondo cercano di vivere ogni giorno una crepuscolare e saturnina esistenza in guanti e mascherine.

Purtroppo, ed incredibilmente, tutto questo è già successo.

I nostri cellulari, nei primi quattro mesi di questo triste 2020, sono stati tempestati di stranissimi indirizzi web. Questi ci conducevano a strane foto d’epoca di gente in mascherina. Spesso abbiamo pensato che si trattasse di immagini taroccate o ad una ennesima ondata di fake news.

Ma le immagini che abbiamo visto erano, e per gran parte sono, assolutamente vere. Riguardano infatti la tragedia che si è verificata nel 1918 e che noi conosciamo come Influenza Spagnola, o semplicemente Spagnola.

Influenza spagnola: il virus H1N1

Agli inizi del mese di marzo del 1918 in un campo militare del Kansas (USA) si registra il caso di un cuoco colpito da una strana influenza. Questa influenza avrebbe infettato l’intero campo militare. Si sarebbe poi estesa negli interi Stati Uniti e, a causa dell’intervento USA durante la Prima Guerra Mondiale, nell’intera Europa e poi nel mondo intero.

Il virus della Spagnola, conosciuto oggi come virus H1N1, appartiene alla famiglia dei virus dell’influenza A. Sulle sue origini sono stati condotti ponderosi e numerosi studi, alcuni dei quali hanno ricondotto la sua nascita all’adattamento di un virus aviario alla nostra specie.

Nell’agosto del 1918 le cronache riportano la speranza che la pandemia fosse finita e che si potesse ricominciare, ma tra il settembre ed il novembre del 1918 una seconda ondata di influenza spagnola ha causato centinaia di migliaia di vittime.

E poi si è avuta anche una terza ondata.

Tre ondate. Ed alla fine si sono contate vittime in numero tale da essere fuori controllo. Tanto che ancora oggi non se ne conosce il numero preciso, che si aggira tra i 20 ed i 100 milioni di persone.

Anche il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson, durante i colloqui diplomatici inerenti il Trattato di Versailles nel mese di aprile 1919, pare abbia cominciato a tossire ed a rapidamente ammalarsi, tanto da non essere più lo stesso. Allora come oggi, la Spagnola pare abbia lasciato danni gravi e talvolta anche irreversibili al sistema nervoso delle persone.

Ancora oggi si discute sulle conseguenze storiche della Spagnola sull’assetto dell’Europa e del mondo intero dopo la Prima Guerra Mondiale, assetto indirettamente connesso allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale ed al mondo in cui stiamo vivendo oggi.

E, a differenza di oggi, la influenza spagnola ha colpito persone anche giovani e nel pieno delle forze, che sono state rovinosamente distrutte spesso in sole 24 ore. Con un contagio che pare abbia riguardato cinquecento milioni di persone in tutto il mondo.

Studi condotti in questi ultimi decenni sulla Spagnola hanno rilevato sintomatologie e circostanze (come ad esempio la tempesta di citochine, fenomeni infiammatori, sintomatologie analoghe a quelle del coronavirus) che inevitabilmente provocano associazioni e comparazioni con l’attuale pandemia. Sono stati condotti studi anche su eventuali rapporti tra l’influenza spagnola e l’encefalite letargica apparsa negli anni 20 del ventesimo secolo.

Se oggi conosciamo la suddetta influenzavirus A sottotipo H1N1 come influenza Spagnola, è solo perché furono i giornali spagnoli a parlarne per primi.

Durante la I Guerra Mondiale la Spagna era rimasta neutrale, e la sua stampa non era soggetta alla censura che invece aveva afflitto stampa ed editoria di tutte le potenze coinvolte nel conflitto.

Allora come ora, la Spagnola non ha risparmiato nessuno, tanto che lo stesso Re di Spagna dell’epoca ( Alfonso XIII ) ne è stato colpito.

Nel Ventesimo Secolo la Spagnola è stata la più grave e dannosa delle pandemie influenzali (che si verificano più o meno in numero di tre ogni cento anni).

La stessa OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha più volte avvertito del pericolo di pandemie influenzali riconducibili a varianti patogeniche del sottotipo A (come il sottotipo H5N1).

Nel mese di febbraio di ogni anno, un comitato internazionale di esperti si riunisce per studiare i ceppi della grande famiglia dei virus influenzali, allo scopo della successiva produzione di vaccini per ogni stagione epidemica.

Covid-19 e le foto della influenza Spagnola

In definitiva le foto, che i nostri parenti d amici ci hanno spedito su note piattaforme e che abbiamo visto materializzarsi sui nostri telefonini con spettacoli incredibili di persone in mascherina di un secolo prima, ebbene quelle foto sono vere, incredibilmente vere, mortalmente vere.

Gli indirizzi web consigliati nella seguente parte degli approfondimenti sono assolutamente incredibili. Mostrano infatti le stesse situazioni che oggi ci sono venute incontro con effetti dirompenti sul nostro mondo, la nostra psiche, la nostra economia, i nostri affetti, le nostre speranze sul futuro.

Tali foto mostrano lo stesso mondo del futuro, un mondo da fantascienza, un futuro di cento anni prima.

Per visionare le foto d’epoca della Spagnola e per approfondimenti:

https://tg.la7.it/mediagallery/quando-le-mascherine-si-usavano-per-linfluenza-spagnola-1918-20-10-04-2020 eccezionale mediagallery del TG LA 7, con 35 foto scattate tra il 1918 ed il 1920, con impressionanti analogie con le immagini che abbiamo visto nel 2020 sulla pandemia da Covid-19, tra cui si segnalano “wear a mask or go to jail” (metti una mascherina o vai in galera, scritta appesa al collo di una addetta ai lavori), ed una reclame telefonica in cui si parla di quarantena …

https://www.iltempo.it/multimedia/2020/04/10/gallery/coronavirus-influenza-spagnola-mascherina-gatto-foto-1918-1920-pandemia-1312642/ sito web multimedia de il quotidiano IL TEMPO, con 14 foto d’epoca sul dramma dell’Influenza Spagnola

http://www.meteoweb.eu/2020/04/coronavirus-le-foto-depoca-dellinfluenza-spagnola-mascherine-e-lazzaretti-del-1918-1920/1425529/ con foto interessanti, come l’infermiera accanto all’avviso ” To prevent Influenza “, o il cartello con i consigli di igiene preventiva intitolato “GRIPPE ” ( antico nome dell’influenza )

https://www.ansa.it/sito/photogallery/primopiano/2020/04/04/le-foto-in-mascherina-dell-epidemia-detta-spagnola-del-1918_4cae8dc1-27c1-43d0-871b-4340534f5d73.html con interessante Photostory della Spagnola

https://www.rivistastudio.com/animali-domestici-coronavirus/ con foto e concisa esposizione incentrata sugli animali domestici con mascherina ai tempi della Spagnola

https://www.atlasobscura.com/articles/pets-during-1918-influenza-epidemic in inglese, con interessanti foto e notizie d’epoca

https://www.bombagiu.it/tag/coronavirus/ per una rassegna stampa su Coronavirus e Covid-19

per altri articoli dello stesso autore: https://www.bombagiu.it/author/paolonic/https://www.facebook.com/paolo.nicoletti.756

https://www.agoravox.it/Perche-abbiamo-dimenticato-una.html con un documentato e toccante articolo di Francesca Barca, ” Perché abbiamo dimenticato una pandemia che ha fatto un milione di morti ? “

https://www.cdc.gov/flu/pandemic-resources/1918-commemoration/1918-pandemic-history.htm

sito web del CDC ( Centers for disease Control and prevention ) con copioso material fotografico e di altro genere

https://www.history.com/news/spanish-flu-second-wave-resurgence sito web di History, con cenni storici sulle pandemie, il bacillo di Pfeiffer e le tre ondate dell’Influenza Spagnola

https://www.newyorker.com/news/daily-comment/woodrow-wilsons-case-of-the-flu-and-how-pandemics-change-history sito del Newyorker, con interessanti proiezioni ed ipotesi sugli effetti torici della Spagnola

https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019 per dati aggiornati sulla pandemia Covid-19 nel mondo