La generosità non s’impara

Tra tutto questo scalpitare c’è la scienza che spiega tutto e l’anima che non spiega niente, ma esiste.

235
la generosità non s'impara

La generosità non s’impara
appartiene
a chi ha il cervello nel cuore e
il cuore nel cervello.

Pulsano cuori
così tanto desiderosi di donare
che hanno impresso la generosità
nelle loro identità.

Si chiamano fratelli di organi e
coltivano la speranza
di battere ancora
dentro un altro corpo,
sino alla prossima fermata.

Palpitano cuori
che con un sorriso e una stretta di mano
salvano vite ogni giorno
e cuori
che offrono pezzi di tempo
pieni di felicità a chi non ne ha.

Battono cuori
che appendono la propria vita
al filo della speranza
dissotterrando vite sepolte,
e cuori derubati
che nell’ombra del silenzio
ridanno impulso ad altri cuori.

Vibrano timidi
cuori generosi
che si arrestano in silenzio
alla fermata del destino.

Tra tutto questo scalpitare
c’è la scienza che spiega tutto e
l’anima che non spiega niente,
ma esiste.

Nel mezzo c’è il dubbio,
indomito viandante tra
istinto e ragione.

Ma sopra tutta questa esistenza terrena
restano le storie,
testimoni immortali
di autentici gesti d’amore.

Ciascuno a modo suo.

La generosità non s’impara

Sandra Manca