La nicotina protegge dal Coronavirus ? Sperimentazioni al via

116

La nicotina protegge dal Coronavirus. Queste sono le voci che arrivano dagli amici francesi. Sembrerebbe che il ministero della Salute dei vicini Oltralpe abbiano dato l’ok per continuare a fare studi sul tema. La notizia viene da uno degli ospedali più famosi, ovvero il ParigiLa Pitié-Salpetriere e sconvolge completamente le informazioni diffuse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha comunicato dati contrapposti affermando che i fumatori fossero più esposti al contagio da Coronavirus.

Da dove nasce l’ipotesi che la nicotina protegge dal Coronavirus?

Proprio l’ospedale di Parigi ha notato che tra tutti i pazienti affetti da Coronavirus in pochissimi erano fumatori abitudinari. Uno studio francese, infatti, dimostra che solamente il 5% dei malati da Coronavirus è un fumatore. Ad annunciare i dati di questa ricerca è il professore Zahir Amoura.

Grazie a questi dati il professore di medicina interna ha avuto il via libera dal Ministero per proseguire in queste ricerche.

Ma su cosa si basa questa teoria? Il neurologo Jean-Pierre Changeux afferma proprio che la nicotina si mette in competizione con il Covid-19 per raggiungere le vie polmonari. In altre parole impedisce al virus di attaccarsi alle cellule. Fumare fa bene dunque? Non direi visto che la nicotina nei polmoni sappiamo tutti che effetto ha nel lungo periodo. Nel breve periodo però si possono mettere in atto strategie per sconfiggere questo maledetto virus.

Ma come farà il professore ha dimostrare che la nicotina protegge dal Coronavirus?

Detto, fatto. Il medico ha deciso di applicare dei cerotti alla nicotina con differenti dosaggi sia al personale dell’ospedale, a scopo preventivo, che ai pazienti più gravi (ovvero quelli che si trovano in rianimazione) a scopo terapeutico.

Questa notizia sta facendo il giro di tutto il mondo ed essa si associano i commenti di altri esperti. Al momento dunque non si può parlare di bufala. Staremo a vedere se ulteriori evidenze confermeranno questi dati.

Quale sarà la prossima news sul covid-19? Qualcuno, a giusta ragione, potrebbe pensare che siamo disperati e che anche i medici stanno navigando nel buio. Solo alla fine di tutto questo le verità verranno a galla. Nel frattempo tutti a comprare i cerotti alla nicotina.

Ma le strambe notiizie sul coronavirus continuano ad arrivare. Proprio come la storia, risultata vera, dei due medici cinesi risvegliati neri.