La veggente Baba Vanga ha predetto il passato ed il futuro

416

Baba Vanga è la donna che ha predetto l’11 settembre e molte altri avvenimenti con una cadenza impressionante, ecco le sue predizioni per il nostro futuro.

Baba Vanga, la mistica e chiaroveggente cieca, è nata a Strumica il 31/01/1911 ed è morta a Sofia il 11/08/1996. Ha perso la vista all’età di 12 anni travolta da una tempesta e sopravvivendo in qualche modo coperta di terra e pietre. A 16 anni faceva già le sue predizioni mentre aiutava suo padre a trovare un pecora che si era smarrita dal resto. In qualche modo, la ragazza è riuscita a dare al padre una descrizione dettagliata del posto in cui si trovava l’animale. A trenta anni di età, Baba Vanga è diventata senza dubbio uno dei profeti di maggior successo dei Balcani. Quando la notizia circa la sua capacità si diffuse in tutta Europa, la veggente è stata visitata da innumerevoli uomini di stato, compreso Hitler.

È interessante notare che Baba Vanga è stata visitata da re Boris III nel 1942 e 1943. Ha predetto al re che sarebbe morto il 28 agosto 1943.

Nel mese di febbraio del 1943, ha profetizzato al re che una bandiera rossa sarebbe fluttuata sopra il suo palazzo. Le sue predizioni si sono avverate: Re Boris III morì il 28 agosto e la bandiera rossa è stata sollevata sopra il palazzo reale a Sofia nell’autunno del 1944. Tra le sue moltissime predizioni poi avveratesi: elezione presidente Obama, disastro del sottomarino nucleare russo Kursk, l’11 settembre 2001, la seconda guerra mondiale, lo tsunami del 26/12/2004, la data di morte di Stalin, la riunificazione della Germania, il conflitto in Siria, la separazione della Crimea, la disgregazione della Cecoslovacchia, la disgregazione dell’Unione Sovietica, la disgregazione della Jugoslavia, l’elezione di Boris Yeltsin, il disastro di Chernobyl, il riscaldamento globale, l’ascesa della Cina come potenza mondiale, e anche sembra aver messo in guardia il mondo con le sue previsioni circa l’ascesa del gruppo terroristico ISIS già decenni fa.

Impressionante vero?

Baba Vanga è morta nel 1996 ma ha predetto alcuni tra i più incredibili eventi della storia umana ed ha lasciato molte previsioni per il futuro. Incredibilmente, nel 1980, ha predetto l’affondamento del sottomarino nucleare russo Kursk nel 2000: “Alla fine del secolo, nel mese di agosto del 1999 o 2000, Kursk sarà coperto con l’acqua e il mondo intero piangerà su di esso”. Sugli avvenimenti dell’11/09/2001: “Orrore, orrore! I fratelli americani cadranno dopo essere stati attaccati dagli uccelli d’acciaio. I lupi staranno urlando in un cespuglio e il sangue innocente sarà zampillante”.

Sullo tsunami del giorno di Santo Stefano 2004: “Una grande ondata coprirà una grande costa coperta di persone e città, e tutto scompare sotto l’acqua. Tutto si scioglierà, proprio come il ghiaccio”. E poi, una “grande guerra musulmano” che inizia con la primavera araba e si conclude con l’ascesa di Iside. Sull’elezione di Barack Obama: ha previsto che il 44° Presidente degli Stati Uniti sarebbe stato un afro-americano.

La mistica Baba Vanga, come detto, ha lasciato numerose predizioni per il nostro futuro, eccone alcune, forse non proprio allegre o peggio catastrofiche:

  • nel 2023 la Terra cambierà orbita (in che senso?);
  • 2025/2028 verrà scoperta una nuova forma di energia e la fame nel mondo inizierà ad essere debellata;
  • nel 2028 l’uomo arriverà su Venere per cercare nuove fonti di energia;
  • 2033: il livello mondiale dell’acqua aumenterà perché si sciolgono i ghiacci polari (questo sta già iniziando…);
  • nel 2043 la trasformazione dell’Europa in un califfato islamico è completa e Roma sarà la capitale. L’economia mondiale vivrà sotto il dominio musulmano;
  • 2076 il comunismo tornerà in Europa e nel resto del mondo;
  • nel 2100 un sole artificiale illuminerà il lato oscuro del pianeta (questo è già in cantiere, dal 2008 gli scienziati stanno lavorando sulla creazione di un sole artificiale utilizzando la tecnologia di fusione nucleare);
  • 2130 con l’aiuto degli alieni, le civiltà vivranno sott’acqua;
  • nel 2187 due grandi eruzioni vulcaniche verranno fermate con successo;
  • 2201 le temperature scendono a causa del rallentamento dei processi termonucleari del sole;
  • nel 2262 i pianeti cambieranno lentamente orbite. Marte sarà minacciata da una cometa;
  • 3005 una guerra su Marte cambierà la traiettoria del pianeta;
  • nel 3010 una cometa colpirà la luna. La Terra sarà circondata da un anello di rocce e cenere;
  • 3797 ogni cosa sulla Terra morirà. Tuttavia, la civiltà umana sarà abbastanza avanzata per passare a un nuovo sistema stellare;
  • nel 3803 un nuovo pianeta è popolato da poco. Il clima del nuovo pianeta causa mutazioni tra gli umani;
  • 3805 nuova guerra tra gli umani per le risorse. Più della metà delle persone che muoiono;
  • nel 3815 la guerra è finita;
  • 3871 nuovo profeta parla alla gente circa i valori morali, nuova religione;
  • nel 4304 la scienza ha finalmente vinto tutte le malattie;
  • 4308 a causa della mutazione finalmente l’uomo comincia ad usare il cervello più del 34% ed ha perso completamente la nozione del male e dell’odio;
  • nel 4674 lo sviluppo della civiltà ha raggiunto il suo picco. Il numero di persone che vivono su pianeti diversi è di circa 340 miliardi;
  • 5079 fine dell’umanità.

Potrete trovare questo ed altri interessanti articoli sul mio blog

Telodiciamonoisevuoi.altervista.org

5 COMMENTS

  1. Aritcolo e’ molto perseverente con tanti fatti ed argomenti. Con un unico rifferimento ad autore, senza voler offenderlo in nessun modo. Come vegente Baba (che significa Nonna in nostra lingua) sarebbe meglio che sia scritta VANGIA (ВАНЃА), per poter essere letta correttamente.