Lettera di un bambino

38

Caro papà per la tua festa

vorrei farti

un regalo grosso, grosso,

ma sono solo un bambino

e spendere tanto non posso.

Allora ti farò un regalino,

anche se sarà piccolo,

ma tu mi capirai,

e solo un pensierino per dirti

ti voglio tanto bene paparino.

Tu lo sai che tu per me,

sei più forte di Braccio di ferro,

più svelto dell’uomo ragno,

più veloce della luce,

più buono di Goldrake

perché sei sempre pronto ad aiutarmi

quando sono nei guai.

So che delle volte ti faccio arrabbiare

perché sono un birichino,

ma tu papà, sei sempre

pronto ha perdonare il tuo bambino.

Oh ,quante volte t’ho promesso

di non farti arrabbiare più.

Ma tu lo sai che le mie promesse

sono come quelle di Pinocchio

che promette sempre non mantiene mai.

Perché è che sono solo un bambino.

Questo lo capisci, vero paparino.

Maria Pia Marchetti

20-3 1982