Papa Francesco di estrema destra? Si sa la politica e la Chiesa sono più che legate ed inoltre, i preti, prima di tutto sono uomini. Hanno quindi dei credo politici e delle abitudini e tendenze umane.

Papa Francesco – al secolo Jorge Mario Bergoglio – è in carica da ormai 6 anni. Essendo salito al soglio pontificio il 13 marzo 2013. Il 266º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 8º sovrano dello Stato di Città del Vaticano. Di origini italiane, essendo nato in una famiglia di origini piemontesi e liguri. Primogenito dei cinque figlidi Mario, funzionario delle ferrovie salpato nel 1928 dal porto di Genova per cercare fortuna a Buenos Aires, e di Regina Maria Sivori, una casalinga.

In questi anni, Papa Francesco si è fatto apprezzare per la pulizia che ha avviato nel Vaticano. Affrontando anche tematiche molto spinose come la pedofilia. Ma anche il modo di comunicare schietto e diretto, che arriva subito alle persone. Non disdegnando critiche ai potenti e a quanti, capovolgendo quanto disse Cristo: non fanno quello che sanno. Ovvero, non si impegnano davvero per migliorare la vita dei popoli.

Papa Francesco ha fatto della comunicazione la propria arma migliore.

Sfruttando anche i Social. Con una popolarissimo account su Twitter e, di recente, lanciando pure una app per Android e iPhone. Comprendendo che tutti gli strumenti sono validi per raggiungere i giovani, ormai lontani da una Chiesa ingessata e chiusa in se stessa.

Ma Papa Francesco nasconde anche un passato molto attivo in politica. Nelle fila dell’estrema destra.

Papa Francesco di estrema destra? Andiamo a leggerne i retroscena.

Le prove di questo passato fascista di Papa Francesco sarebbe incluse in un libro appena uscito ed edito da Controcorrente, intitolato “La riscossa populista”. L’autore è Emilio Novi… Il tutto quindi sembra provenire da fonti certe e non si tratta di bufale senza alcun fondamento…

CONTINUA A LEGGERE