Poiché mi stimolò l’affetto che lega le persone verso la patria comune, raccolsi i rametti sparsi in terra e li restituii a quel suicida, che ormai era disfatto.

Di lì raggiungemmo il limite tra il secondo e il terzo girone del settimo cerchio, in cui perdura la terribile azione di Dio.

Per illustrare meglio la novità, riferisco che giungemmo fino a una spianata sabbiosa.

È circondata dalla dolente selva, che a sua volta lo è dal fiume di sangue: lì ci fermammo rasenti la stessa.

L’estensione era composta da sabbia secca e densa, non dissimile da quella del deserto che fu calpestata in passato dai soldati di Catone Uticense.

O giustizia divina, quanto devi essere temuta da tutti i lettori, a causa di ciò che apparve ai miei occhi!

Vidi molte schiere di anime nude che si lamentavano tutte insieme con molto dolore, e sembrava imposta loro una norma diversa.

https://www.amazon.it/La-Strada-Dei-Dannati-Parafrasando/dp/1519687893

Poiché mi stimolò l’affetto. di Carlo Rocchi