Entusiasmo per il Recital lirico Bel Canto al Castello a Napoli

Un pubblico entusiasta che così ha partecipato esprimendo e condividendo questo "diritto alla felicità" con applausi ed autentiche ovation.

12

Bel Canto al Castello a Napoli, realizzato in occasione del Maggio dei Monumenti 2019, presso uno dei luoghi simboli della città, Castel Nuovo, alias Maschio Angioino, per volere di Carlo D’Angio’, è stata un’autentica celebrazione del tema al quale è dedicata la prestigiosa Manifestazione di quest’anno,promossa e voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli: il diritto alla felicità, formulato dall’illustre intellettuale Gaetano Filangieri, padre dell’Illuminismo europeo.

Un pieno coinvolgimento di emozioni è stato quello che hanno trasmesso gli artisti impegnati. Il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, il tenore Lucio Lupoli, la pianista Nataliya Apolenskaja, le note storiche del giornalista Giuseppe Giorgio.

Il programma eseguito dagli splendidi artisti è partito dalle Arie del ‘700 della Scuola Napoletana di Scarlatti, Durante. Per continuare poi con gli autori napoletani e non che comunque ne hanno appreso ed approfondito la lezione. Primo fra tutti Gioacchino Rossini, genio pesarese, che tanto ha trasfuso nelle sua Opera buffa di napoletanità, fino a proseguire con Saverio Mercadante, autore della pregevole “La Rosa” eseguita magistralmente dal soprano Olga De Maio, Luigi Denza, Lehar, Ernesto De Curtis, Bovio, Vincenzo Russo.

Un caleidoscopio di immagini di altri tempi che ha condotto il pubblico tra le atmosfere delle varie epoche, culla della civiltà culturale di Napoli, ambientato in un Salotto fin de siecle in cui gli artisti hanno interpretato antiche ed immortali melodie.

Un pubblico entusiasta che così ha partecipato esprimendo e condividendo questo “diritto alla felicità” con applausi ed autentiche ovation.

Presente come testimonial dell’evento lo scrittore e decano del giornalismo napoletano Ermanno Corsi, che ha speso molte parole di apprezzamento per l’iniziativa e le pregevoli interpretazioni degli artisti.

La  felicità dell’atmosfera è stata completata dalla degustazione dei vini dell’ Azienda vitivinicola flegrea Montespina che ha contribuito a rendere indimenticabile la serata.

Il pubblico è stato felice, interpreti entusiastici. Da sottolineare anche la nobiltà degli intenti dell’Associazione Culturale Noi per Napoli che con queste iniziative intende sempre non far mancare il proprio appoggio a chi purtroppo non può per varie vicissitudini vivere appieno la felicità. Contribuire alla Mensa dei senzatetto di Piazza del Gesù, fornendo personalmente,una spesa di generi alimentari!

Quando la Cultura si unisce alla solidarietà e ne diventa strumento si può affermare che si compiono dei passi verso un avvenire migliore !

Allora vi diamo appuntamento ad i prossimi eventi di Noi per Napoli, con l’auspicio che siano sempre più i sostenitori ed i partecipanti.

Videoriprese ufficiali a cura di Davide Guida

https://youtu.be/Fpwhs5LSAe4