Robofilia e pederastia

164

Già nel 1700 d.C. iniziò l’ epoca della Robofilia pedofila (la prima rivoluzione industriale in cui lavoravano anche i bambini come schiavi), e nell’industria dei battesimi cattolico romani in cui si chiudevano 3 dei 5 occhi ai neonati (chakra) per renderli sensorialmente ciechi a determinate fenomenologie dello spirito rendendoli degli incoscienti.

Nel 1800 agli inizi della seconda rivoluzione industriale la robofilia divenne pederastia. E cosi è rimasto fino ad oggi (anche dopo la terza rivoluzione industriale del 1970). Lo sfruttamento internazionale dei minorenni, sessualmente, intellettualmente ed anche industrialmente. Nel seguente video vedrete un esempio concreto ed attuale di come noi occidentali con i nostri assurdi vizi consumistici, sfruttiamo i fanciulli e le fanciulle genocidicamente a lavorare a morte o al suicidio per la disperazione dei maltrattamenti disumani, al posto di lavoro, a causa della concorrenza robofilica di produzione nella concorrenza internazionale, delle mostruose multinazionali.

Ringraziamo la televisione svizzera italiana e la coalizione anti censura internazionale per la realizzazione di questo documentario investigativo anti-censura.

Robofilia e pederastia nell’inferno delle fabbriche cinesi. La Apple è maestra nel marketing e senza alcun dubbio il design dei suoi prodotti è eccellente. Tuttavia, pochi sanno in che modo la multinazionale creata da Steve Jobs riesce a soddisfare l’immensa richiesta planetaria. La Apple dà in appalto la produzione ad aziende che operano in Cina, dove nel paese del comunismo le leggi sul lavoro sono inesistenti o violate sistematicamente!

https://www.youtube.com/watch?v=qC9ceC6noBk

Effettivamente alla fine del video vedrete come tutti i problemi verranno risolti con un milione di robot per fabbrica.

E quante fabbriche di queste dimensioni abbiamo, in Cina e nel mondo?

Anche se fossero solo un milione di fabbriche / aziende ecc. per un milione di robot, sarebbero 10’000’000’000’000. Ovvero dieci miliardi di robot, più del numero di esseri umani. Dunque per risolvere il problema industriale, e la scarsità delle risorse umane sul pianeta terra, verranno prossimamente cancellati tutti gli operai del mondo e sostituiti da almeno venti miliardi di robot. E questa la chiamano soluzione.

Io per fortuna sono nato prima della terza rivoluzione industriale, in un’ epoca dove il valore intellettuale era ancora la telepatia e la telecinesi naturale. Il periodo dei sacrosanti sogni ribelli e piani per evitare di essere risucchiati dal sistema. Essere nati per essere selvatici, apprezzare la madre natura, osservare le stelle e meditare per capire la bellezza della vita, per immaginarsi la vita e l’ universo all’ inverso. Ma dal 1970 siamo stati traditi ed ingannati con l’ingenieria del consenso attivata psicotronicamente da una neoipnodittatura robofilica.

INGEGNERIA DEL CONSENSO “portare le masse ad accettare l’operato dei governi” Pucciarelli.

https://youtu.be/HQ8B9rabHc4

Grazie a tutti per i vostri commenti e informazioni sotto al articolo

ROBOFILIA

di

COSMO GANDI