Rubano la bicicletta di un bambino autistico l’appello del padre mobilizza il web

Il 14 Aprile a Prato si terrà una corsa di solidarietà per riacquistare il Tandem rubato al piccolo.

113

Un ladro ha rubato la bicicletta ad un bambino autistico. La notizia è entrata nelle case degli italiani all’ora di pranzo, quando il Tg5 ha accolto la richiesta di un genitore disperato. In poche ore il web si è mobilitato con centinaia di condivisioni.

Hanno rubato il tandem e il sorriso

A volte basta poco per vedere il sorriso stampato sul volto di un bambino autistico. Una semplice bicicletta può fare la differenza; non si tratta di una bicicletta qualsiasi ma una due ruote speciale. Chi soffre di autismo perde il contatto con la realtà, ma il bambino di Prato grazie al suo tandem era riuscito a superare ogni barriera. Purtroppo da giorni il ragazzino è triste, perché qualcuno gli ha rubato la bicicletta e non potrà più fare le sue passeggiate in compagnia di mamma e papà. Per loro è iniziata una gara di solidarietà.

Il web si mobilita

Il padre del bambino autistico, quando è andato a prendere la bici per portare suo figlio a fare una passeggiata, si è accorto che all’interno del garage condominiale non c’era nulla. Qualcuno si era impossessato illegalmente del mezzo, lasciando un genitore nello sconforto totale. La bicicletta è un modello personalizzato, costruito su misura per soddisfare le esigenze del disabile. Il tandem include due postazioni: davanti siede il minore, mentre dietro un adulto che pedala. In questo momento la famiglia non è in grado di acquistare un altro mezzo. Il prezzo commerciale è di 3 mila euro e non può affrontare la spesa, così il padre ha pensato di lanciare l’appello servendosi dei media e il web ha risposto energeticamente.

Centinaia di condivisioni

Pasqua è stata una giornata amara, dopo gli ovetti rubati sulla tomba di una bambina, ecco che qualcuno si è impossessato di una bicicletta togliendo il sorriso sul volto di un bambino autistico. Facebook si è subito mobilitato condividendo l’appello del papà, sperando che il messaggio possa arrivare nella bacheca giusta e il ladro turbato dai rimorsi di coscienza riconsegni il mal tolto. Nell’ipotesi in cui la bicicletta non venga ritrovata, il papà del bambino autistico ha lanciato l’iniziativa di una corsa da tenersi sabato 14 aprile a Prato con partenza da Piazza Duomo. La notizia triste è che il furto è avvenuto il 2 aprile, nella giornata mondiale dedicata proprio all’autismo.

Tutti possono partecipare alla corsa, è richiesta una quota di iscrizione di 5 euro per permettere al signor Umberto Savoia di coprire in parte o totalmente le spese per ricomprare al proprio figlio il tandem. C’è chi abitando lontano non può aderire all’evento ma ha chiesto alla famiglia di rendere pubbliche le coordinate bancarie per fare una donazione.