SEO per PMI. Se hai una PMI devi per forza fare SEO

0
29

SEO per PMI? Stai iniziando un’attività hai probabilmente messo giù una lista di cose da fare per promuovere la tua azienda. Prima di partire assicurati di avere tutti gli strumenti che ti servono, vale a dire: un logo, una grafica tua facilmente riconoscibile, un sito web, una presenza social ecc

Ma aspetta: l’unica cosa che manca sono i tuoi clienti. Non puoi essere nell’azione del business finché non hai clienti. Questa è una componente vitale. L’unico modo in cui guadagni è se i clienti sono vengono da te in negozio o ti chiamano o, in questi giorni, sul tuo sito web cercando di acquistare ciò che stai vendendo.

Alcuni imprenditori potrebbero pensare che una volta creato un sito Web, basta siano a posto. Creare il sito Web è un primo passo fondamentale per ottenere clienti ed è un elemento importante della strategia di marketing di qualsiasi azienda, ma c’è di più.

Innanzitutto, il tuo sito web dovrebbe essere costruito con lo scopo di attirare clienti nella tua attività. In base ai risultati di un sondaggio online condotto da MOZ che ha chiesto a più di 1.000 persone circa il loro impegno e le opinioni sulla pubblicità e sulle tattiche di marketing, i prodotti visti nelle ricerche, nelle recensioni dei clienti e negli articoli online hanno maggiori probabilità di influenzare positivamente le decisioni di acquisto dei clienti. Queste tecniche sono tutte strategie di marketing in entrata che indirizzano il traffico al tuo sito web.

È un errore creare un sito web solo per avere qualcosa stampato sui tuoi biglietti da visita. Ho visto questo molte volte dalle aziende, spesso il sito viene poi abbandonato senza essere ottimizzato per i motori di ricerca. I titolari di attività commerciali creano spesso il proprio sito Web utilizzando un temaWordPress è uno gratuito e quindi lo aggiungono ai loro biglietti da visita, volantini e brochure. Mentre ciò è utile, il tuo sito web è un veicolo di marketing molto più potente.

Dovrai ottimizzare il tuo sito web per poter piacere ai motori di ricerca. Se questo significa che devi seguire un corso accelerato sulla (SEO), così sia. Un’altra opzione è quella di creare il tuo sito Web e quindi vendere servizi di SEO. Anche se potresti non avere un budget elevato come piccola impresa, il ritorno può valere l’investimento.

Un sito Web ha la capacità di fornire continuamente lead calde quando si posiziona in modo organico. prima pagina dei motori di ricerca. Questo è un potente generatore di piombo! Se sei un fai-da-te, qui di seguito sono semplici passaggi, in base alla mia esperienza, per iniziare l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Sei metodi per iniziare con la SEO per PMI

1. Ricerca per parole chiave: non si dovrebbe iniziare la procedura SEO senza prima cercare parole chiave pertinenti al proprio prodotto o servizio. Lo scopo di questo esercizio è capire cosa stanno digitando i potenziali clienti nel motore di ricerca per trovare il tuo prodotto, la competizione per quella parola chiave e la frequenza con cui viene cercata. Questo ti darà un’idea generale di quanto traffico puoi attrarre sul tuo sito web. Cerca parole chiave con concorrenza medio-bassa e il più alto volume di ricerca possibile.

2. Usa le parole chiave nel contenuto e nei metadati: Ora che hai selezionato le parole chiave, è tempo per te di utilizzarle nel tag title, nel tag description, nel titolo del sito web e nel contenuto del tuo sito web.

3. Directory online: invia la tua azienda a directory aziendali online, come Google My Business e Apple Maps Connect, con collegamenti a ritroso per il tuo sito web. Queste directory consentono inoltre di presentarsi quando i clienti si trovano nella tua zona mentre eseguono ricerche utilizzando le app di navigazione. Esistono molti altri elenchi di attività commerciali per i quali è possibile assumere un servizio che consente di inoltrarsi in modo semplificato.

4. Crea backink verso il tuo sito: i backlink sono link da altri siti Web che rimandano al tuo sito web. Ad esempio questo è un link per il mio sito di consulenza SEO Esistono diverse tecniche per ottenere backlink, come la creazione di elenchi di directory, guest blogging e contributi ai forum, tecniche di outreach.

5. Social media: consiglio vivamente di unirti a piattaforme di social media come Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e LinkedIn. Alcuni canali potrebbero essere più pertinenti per la tua attività rispetto ad altri, ma la linea di fondo è che ci sono molti vantaggi nell’aderire ai social network come business. Creano forti backlink al tuo sito e ti permettono di comunicare direttamente con i tuoi clienti. Queste reti possono diffondere il passaparola in modo esponenziale rispetto al marketing tradizionale del passaparola.

6. Contenuto fresco: non essere mai soddisfatto dei tuoi contenuti. Indipendentemente dal tuo prodotto o servizio, scrivere contenuti e mantenere il tuo sito fresco è importante. I contenuti più preziosi che hai sul tuo sito web, maggiori sono le possibilità che Google mostri i tuoi contenuti nei risultati di ricerca. Ad esempio, con un servizio come la fotografia, la maggior parte dei siti mostra solo foto. Sarai un passo avanti rispetto al resto se integri anche contenuti editoriali e articoli di blog utili.

Un buon sito Web dovrebbe attirare i clienti guidando organicamente il traffico. Questo è uno dei compiti principali del sito web. I motori di ricerca consentono ai tuoi clienti di farti trovarti.

La tua più grande sfida potrebbe essere quella di cercare di far comparire il tuo sito web sulla pagina uno dei risultati della ricerca. Suggerisco di concentrarmi sul motore di ricerca di Google, poiché è il più utilizzato. Secondo uno studio di eMarketer, riportato da Search Engine Journal, quest’anno Google prevede di introdurre l’80% delle entrate pubblicitarie della rete di ricerca in Italia

Se tutto ciò sembra confuso, vale la pena parlare con uno specialista SEO per maggiori indicazioni. Questo tipo di marketing ha livellato il campo di gioco per i proprietari di piccole imprese contro le grandi società. Ogni piccolo imprenditore dovrebbe sfruttare le tattiche SEO.