Siamo buonisti o razzisti ? O Altro? Basterebbe Giustizia.

E se invece cercassimo di essere semplicemente GIUSTI, dando a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio?

105

Siamo buonisti o razzisti? O Altro?

Altro!
Io dico Altro!
Io dico GIUSTI!

Carissimi,

sto seguendo con apprensione il largo dibattito suscitato da chi ha voluto indossare MAGLIETTE ROSSE per accentrare l’attenzione sul dramma dei naufragi in mare delle Carrette della Morte che trasportano migranti.

Ormai siamo divisi in buonisti e razzisti!

Ed in mezzo spopola la folta schiera degli INDIFFERENTI…!

E se invece cercassimo di essere semplicemente GIUSTI, dando a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio?

Perché il primo segno dell’amore è proprio la GIUSTIZIA!

Giustizia per l’Africa depredata da secoli delle sue ricchezze, a garantire al Nord del Mondo un tenore di vita dagli eccessivi sprechi.
Giustizia per i tanti pensionati, abbandonati, emarginati, impoveriti, anziani, ammalati, invalidi della nostra finta società del benessere apparente.
Serve anche giustizia per il traffico di esseri umani perché della vita delle persone non si fa mercato.
Giustizia per il nostro ambiente inquinato e cementificato, sacrificato alla logica del denaro che ci sta lentamente condannando a morte, se non noi, i nostri figli ed i figli dei nostri figli!

GIUSTIZIA PER L’AFRICA, perché cessi il suo saccheggio e si ponga fine alle guerre che la vanno distruggendo, guerre mascherate da diatribe, interne, razziali e religiose ma che sono sotto l’egida dei Paesi ricchi, per appropriarsi a buon mercato le sue materie prime.

Serve GIUSTIZIA PER L’ITALIA, dove la sanità, il sociale, le scuole siano efficienti ed efficaci per tutti e dove non ci siano più impoveriti, iniziando col rinunciare ai nuovi siluri per i sommergibili italiani SHARK, del valore di 3 milioni e 400 mila euro ciascuno.

GIUSTIZIA PER LE NAVI DI MIGRANTI, recependo il messaggio di don Ciotti, per una accoglienza umana e solidale, per coloro che sono realmente profughi di guerra e di miseria, con un impegno serio da parte di tutte le forze politiche in campo, lavorando insieme con collaborazione e non con odio.

E, infine, GIUSTIZIA PER L’AMBIENTE, dove l’equo sostenibilità rappresenterebbe realmente anche una occasione di lavoro per tantissime persone.

Con affetto.

Siamo buonisti o razzisti? Di Antonio Stasolla

Presidente Associazione Follereau Italiana Dirittiamoci