Solo cani toghi … nel quartiere La Palma di Cagliari

Una traduzione dal sardo Pagu togu puru...quanto é bello...intelligente...piacevole... Cani toghi. Cioè: super, sublimi e sopra ogni cosa ...

33

Solo cani toghi … nel quartiere La Palma di Cagliari


Anche i cani hanno avuto un ruolo attivo nel quartiere La Palma.
Andiamo per ordine:
Barbara, mia figlia che sino a 19 anni è stata figlia unica, mi chiedeva spesso di avere un cane per compagnia. Le dissi che quando avrei lavorato a mezza giornata glielo avrei regalato.
Nell’89 cambiai lavoro ed entrai alla Regione Sardegna, Barbara tornò subito alla carica.
Che fai, non glielo regali?
Si comprò uno Yorkshire terrier nano, anzi furono due, della stessa cucciolata. Sansone e Birillo uno per Barbara e l’altro per la cugina Silvia. Ogni giorno come portavamo le bambine a casa dei miei per recarci al lavoro, portavamo anche i cagnolini.

Babbino era l’addetto alle lunghe passeggiate con i cani, giro del quartiere e sosta nelle panchine della piazzetta di Via Euro.

Ogni giorno c’era il raduno dei pensionati del quartiere che chiacchieravano sino all’ora del pranzo….poi tutti a casa.
Un giorno mentre gli anziani chiacchieravano passò una signora del quartiere (di cui non dirò mai il nome!!) che andava per commissioni, visti i cani, cominciò a raccontare le magnificenze del suo cane.
Gli anziani ascoltavano la signora….immagino babbino (conoscendolo) che tratteneva una fragorosa risata….mentre la signora narrava che il suo cane, ogni giorno andava all’edicola di Pesciolino e si faceva consegnare abbaiando l’Unione Sarda da Dolores.
Nessuno mai era stato testimone di tale avvenimento….(così ci raccontò babbino!!)
Comunque….

Babbino che non voleva rimanere assolutamente indietro a questa cosa, le disse:

“li vede questi due cagnolini, sono due schegge ma, sono di una intelligenza unica, apro la porta e vanno insieme all’edicola, nel collare di uno applico un borsellino a pressione che contiene i soldi. Uno abbaiando si fa notare da Dolores,
capisce che deve consegnare l’Unione Sarda, l’altro entra nell’edicola e si avvicina a Dolores che sa dove trovare i soldi, tornano insieme a casa con l’Unione incastrato nel collarino di uno!”
Balla colossale!!!!|
Per tantissimi anni Babbino….guardando Sansone e Birillo rideva, incitandoli a comprare l’Unione Sarda.
“Prima o poi riuscirò a farvelo fare….vi filmo e lo faccio vedere a Sig.raXXXXX”.

Babbino per chi lo ricorda aveva un senso dell’ironia e dell’umorismo incredibilmente forte!!!


Solo cani toghi … nel quartiere La Palma di Cagliari

Racconto di Marinella Melis