Triste zoo

C’è Pasquale il tacchino che fa la ruota al mattino lui si crede molto bello ma è soltanto un brutto uccello incapace di volare, incapace anche di amare

169
triste zoo

Penni la coniglietta si avvia, come ogni mattina, verso il suo posto di lavoro, nell’ufficio dello zoo, demoralizzata all’idea di dover passare un altro giorno in compagnia del bestiario che popola il suo personale inferno.

Trova il Bull dog che, spaparanzato sulla sua preziosa sedia ergonomica, chiacchiera allegramente col Serpente a sonagli. Gli sta raccontando della cena di ieri sera perché aveva ospiti e non vedeva l’ora di parlare della sua esperienza culinaria che è ciò che gli riempie la vita.

Penni si siede alla sua postazione e cerca di estraniarsi e di concentrarsi sul lavoro, ma deve suo malgrado imparare le seguenti ricette:

Antipasti: friggitelli ripieni – 35 minuti e involtini di melanzane – 45 minuti

Primo piatto: scialatelli con la nduja ( che sarà mai?) – 35 minuti

Secondi piatti: Involtini di vitello con prosciutto e formaggio (per chi ama la carne) – 25 minuti e pesce spada alla pizzaiola (per chi invece preferisce il pesce) – 35 minuti

Contorni: broccoli gratinati – 45 minuti, fagiolini fritti (ma davvero?!) – 30 minuti e patate alla savoiarda – 40 minuti

Dolce: rotolo alla nutella – 39 minuti (ma questo va fatto almeno 3 ore prima perché si deve raffreddare!)

Tempo totale di preparazione, esclusi gli intervalli: circa 3 ore
Tempo sprecato a raccontarlo: 1 ora e mezza.

Ampiamente in ritardo, arriva lo Squalo perciò terminano le lezioni di cucina e comincia l’analisi dettagliata del volantino del supermercato perché è necessario fare la spesa con oculatezza e operare le scelte migliori tra le merci in offerta speciale. Dopo lunga discussione si arriva a definire l’elenco degli acquisti.

Totale spesa: € 65,24
Tempo sprecato a guardare il volantino e decidere: 1 ora.

A metà mattinata arriva anche la Faina, che proprio non ce l’ha fatta ad alzarsi prima, perché ha passato la notte a progettare razzie e vendette. Inizia quindi la pausa caffè e pasticcini. La merenda comporta un’altra ora di chiacchiere varie.

Alle 11,30 finalmente si decide di iniziare a lavorare almeno un po’ perché è necessario programmare gli acquisti. Il Pit bull convoca il rappresentante di articoli per animali: cibi speciali e arredi per le gabbie: «..e magari facci un bel regalino, così ti confermiamo gli ordini!».

Alle 12, 30 siccome la pausa/mensa è ancora lontana è arrivata l’ora di fare uno spuntino: niente di speciale solo crackers e gallette di riso che tanto non fanno ingrassare (sicuri?).

Alle 13.00 comincia la cantilena: «Ma quando è ora di mangiare?»

«Strano» pensa Penni la coniglietta «mi era sembrato che non avessero fatto nient’altro finora!»

Alle 13,30 (infine!) telefona il responsabile della mensa e invita tutti a scendere in refettorio sennò dopo arrivano gli altri animali e magari potrebbe anche non avanzare cibo sufficiente!

La pausa per mangiare si prolunga fino alle tre del pomeriggio, tanto poi alle quattro finisce il turno di lavoro e si torna tutti nelle proprie tane a rilassarsi dopo la pesante giornata lavorativa guardando la tivù!

Anche Penni si avvia verso casa, dove spera di potersi disintossicare almeno per un po’. Perciò inventa una filastrocca sul suo

TRISTE ZOO

C’è Pasquale il tacchino che fa la ruota al mattino
lui si crede molto bello ma è soltanto un brutto uccello
incapace di volare, incapace anche di amare
Arriva il corvo Sebastiano che ha rubato ancora il grano
e lo porge al suo Tacchino con un vero grosso inchino
è davvero un malfattore senza anima, né cuore
Ecco il pit bull Brunetto che è davvero un inetto
non sa leggere né scrivere, non sa neanche perché vive
fa la guardia al suo padrone anche quando usa il bastone
La faina Giuseppina ha sgozzato una gallina
non è certo perché ha fame vuole solo far del male
poi si è giustificata:«Sono stata provocata»
Il grande squalo Rosalbina si è mangiata un’altra ombrina
non ti devi avvicinare se non vuoi farti attaccare
lei è sempre assai vorace e davvero non ha pace
Il serpente nel cespuglio sta aspettando la sua preda
svelto passa un bel coniglio e lo mangia in un boccone
spero proprio che si prenda una grossa indigestione
Questo zoo mi far star male e lo devo proprio lasciare
chiudere la porta e sbarrare la finestra
poi farlo uscire dalla mia testa.