Zucca un superfood dalle proprietà e dai benefìci salutari

Vuoi scoprire tutti i benefìci per la salute che apporta la zucca?

0
13

Scopriamo le proprietà ed i benefìci della zucca. Quali sono le varietà, l’uso in cucina ed i consigli per l’acquisto e la conservazione di quella che viene considerata una regina della tavola.

Di solito si pensa alla zucca come qualcosa da usare come decorazione durante la festa di Halloween, svuotata ed illuminata da una candela. E molti non sanno quanto questo frutto (non è un ortaggio) sia ricco di sostanze nutritive benefiche.

La pianta

La zucca è il frutto di una pianta originaria probabilmente dell’America centrale; da qui la sua coltura si diffuse nel Nord e nel Sud dell’America.
Era un alimento base degli Indios, che la coltivavano soprattutto per i semi, perché a quei tempi le zucche avevano poca polpa. Con il passare del tempo le varietà più carnose e più profumate si svilupparono, e nel Sud America venivano coltivate, insieme con le fave ed il granoturco, da Aztechi, Inca e Maya.
La coltura delle zucche si diffuse in Europa poco dopo la scoperta dell’America, anche se alcune specie spontanee erano già conosciute ai tempi dei Romani e dei Greci, ma non ebbero fortuna come piante coltivate.

Il clima ideale per la coltivazione della zucca è il caldo temperato e predilige i terreni profondi e poco argillosi, ricchi di sostanza organica ed a pH neutro. Le specie precoci si raccolgono nei mesi di luglio ed agosto, quelle tardive da settembre a novembre.
I principali produttori di zucche sono Cina, India, Russia, Stati Uniti e Ucraina; seguono poi Romania, Egitto, Argentina, Turchia, Italia e Giappone.

Varietà di zucche

Della zucca si coltivano numerose varietà che appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, di cui le più conosciute ed utilizzate sono quelle del genere Cucurbita (pepo, maxima e moschata). Esistono poi le zucche ornamentali, appartenenti a generi diversi (come la Lagenaria vulgaris), che hanno una scorza molto dura e poca polpa.
In generale, le zucche si possono raggruppare in due categorie: estive ed invernali. Le zucche estive vengono raccolte a luglio ed agosto e si mantengono per breve tempo, mentre quelle invernali si raccolgono in autunno e resistono per buona parte della stagione fredda, sempre che la conservazione venga eseguita in modo adeguato.

Vuoi scoprire tutti i benefìci per la salute che apporta la zucca?

CONTINUA A LEGGERE…