Consegne a domicilio

46

Il ragù pippetta nel tegame di terracotta. Carmelina avvolge alcune banconote nel fazzoletto che infila nel reggiseno. Il vestito a fiori frusta le gambe per quanto il suo passo è lesto. A quell’ora la città ancora dorme ma al porto è già tardi e i primi pescherecci stanno già attraccando. Carmelina vede gli scafi e avanza il passo. L’albanese sta già contrattando. Carmelina poggia i soldi su una cassa.

“Buongiorno donna Carmela. E’ cosa mia portarvele a casa.”

Carmelina nel rientrare si attarda per le bancarelle che stanno allestendo nel mercato rionale. Appena a casa sveglia Nanninella che prende a occuparsi dei fratellini e lei scende nel vascio dove sistema, per la vendita, le stecche di sigarette che nel frattempo le ha consegnato l’albanese.