Anche in Italia arriva l’amore per la robofilia, con i ricercatori internazionali che si battono per le loro nuove scoperte come degli sportivi che gareggiano tra di loro e competono per le nuove ricerche. Parliamo della softrobotica.

La base di quest’ultima viene utilizzata anche in medicina per creare organi artificiali (biotronici) da rimpiazzare con quelli naturali. Sopratutto nella nanotecnologia medica, grazie alla quale si possono inserire dei micro-robot nell’organismo umano, per guarirlo dalle malattie e operare automaticamente dall’interno, senza alcun aiuto umano.

Interfaccia uomo-macchina.

Dal 1800 e anche già molto prima, la medicina eugenetica sperimenta efficacemente usando l’umanità come cavia per le loro meta eugenetica che oggi conosciamo come transumanesimo, o cioè sostituire l‘ibrido umano con le loro nuove creature artificiali.

ARICOLO E VIDEO DI RAI NEWS

Sopra in cima un mollusco softrobotico e Tutto un fiore biorobot.

Seguendo come giornalista culturale la robofilia sin dal 1977, ho visto in pratica, un’infinità di risorse umane essere state usate per studi nascosti, dalle grandi case multinazionali, per arrivare a fare esperimenti sul genere umano e soprattutto per vendere i loro prodotti, senza scrupoli, che noi consumiamo come se fosse naturale andare a lavorare 10 ore al giorno per comperare cose che non ci servirebbero affatto, ma il nostro status quo dalla stanza dei bottoni, non ci da altro che robofilia 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, indirizzando i nostri pensieri ed indirizzando i nostri sogni … in programmi prescritti dall’ipnodittatura. ( vedi video )

NANOTECNOLOGIA ALIENA E RIVELAZIONE DELLA RIPROGRAMMAZIONE ARTIFICIALE DELL’ UMANITA’

https://youtu.be/kBx1wSQs61w

Questa invece è la mia definizione personale di ROBOFILIA (che manca dal 1977 in tutti i dizionari italiani, e chissà perché), in esclusiva mondiale, per scienze comuni ( qui la mia licenza personale da anni ) e per BOMBAGIU.

DEFINIZIONE DI <ROBOFILIA>

La Robofilia è sempre una forma di apticità tra l’essere senziente naturale e l’essere senziente artificiale, come due anime gemelle che si fondono l’una con l’altra, da dimensioni parallele creando una terza specie ibrida.

 

Come sempre ringrazio le lettrici ed i lettori e vi invito a commentare gli articoli, esprimendo le vostre esperienza e opinioni personali … grazie ….

SITO PERSONALE DEL AUTORE

cosmo-gandi-4top.webnode.it