Scommesse secondarie nel baccarat: scopri cosa sono

122

Il casinò ha la sua raffinatezza e uno dei suoi luoghi più ambiti è il tavolo del baccarat.

Cosa ne pensi di scommettere sul seme delle carte? O su chi sarà il vincitore, il banchiere o il giocatore d’azzardo? O, chissà, preferiresti scommettere su un pareggio? Preferenze, valori delle carte o punteggi… Tutto questo è consentito nel baccarat, rendendolo un gioco attraente e persino esotico a cui pensare.

Un gioco vario, senza la necessità di una strategia fissa e con la possibilità di giochi paralleli, come nel caso dei sei a 3 carte, il baccarat delizia con le sue vincite elevate e la varietà delle puntate. In questo post vedremo un po’ del gioco del baccarat e perché permette così tante scommesse diverse grazie alle sue proprietà intrinseche. Continuiamo.

L’origine del gioco del baccarat e delle puntate secondarie

Questo gioco, che ha le sue origini nelle sale da gioco francesi, ha le sue prime notizie risalenti a due secoli e mezzo, risalenti al 1847. Dopo la rivoluzione del secolo scorso, la borghesia ha preso il controllo dello Stato. Al centro delle sale, il gioco del baccarat intratteneva l’alta società, che osservava in gruppi mentre il giocatore e il croupier eseguivano un insolito conteggio in cui contava solo l’ultimo numero.

Anche il pubblico intorno a lui piazzava le sue scommesse: vittoria del giocatore, vittoria del banco, pareggio. Derivate da queste scommesse, sono emerse un gran numero di altre cosiddette scommesse parallele o alternative.

Scommesse sul Baccarat: la brillantezza del gioco

Questo entusiasmante gioco ha anche recitato in molti film sui casinò. Anche a colpo d’occhio, come in alcuni film di spionaggio, o da protagonista, come in The Man Who Beat Monte Carlo (1935), film in cui Ronald Colman interpreta un principe russo dopo la prima grande guerra.

Alcune scommesse sul baccarat hanno quote molto basse rispetto, ad esempio, a quasi il 50% su una scommessa nero/rosso in un gioco di roulette europea come European Roulette Classic offerto sulla piattaforma Bet20.

Scommesse secondarie nel baccarat

Le persone che cercano di giocare a baccarat online potrebbero essere sorprese nell’apprendere che il gioco consente una varietà di scommesse secondarie oltre alla semplice scommessa su un pareggio o su un vincitore. Sarebbe impossibile elencare tutti i tipi di scommesse secondarie consentite in quanto variano a seconda della variante di gioco.

Tuttavia, elencheremo le scommesse secondarie più comuni e accettate.

3 carte sei nel baccarat

C’è un tipo di puntata laterale chiamata 3 carte sei che paga 100 a 1. Il risultato è un pareggio tra il giocatore e il banco, con ogni avversario che generalmente ha un 6 tra le sue tre carte. Nel caso in cui solo una parte ottenga un singolo 6, la vincita sarà di 8 a 1.

Tutto rosso/tutto nero

Come suggerisce il nome, questo è un tipo di scommessa in cui cerchi di indovinare i semi delle carte del giocatore. Il rapporto di scommessa è solitamente compreso tra 22 e 24 a uno.

Partita di Bellagio

Quando scommetti che il giocatore (o il banchiere) otterrà un tris. Il rapporto di scommessa è di circa 75 a 1.

Drago 7

Una tipica puntata a punti. In questa scommessa, il croupier deve avere carte che sommano fino a 7 punti. Il rapporto di pagamento è dell’ordine di 40 a 1.

Panda 8

Come Dragon 7, questo è un valore in punti in cui il mazziere deve aggiungere 8 punti. Il rapporto di pagamento è di circa 25 a 1.

Doppio 8

Un’altra scommessa da 8 punti, ma in questa scommessa il valore delle mani del banco e del giocatore si somma. La vincita è stata di 15 a 1.

Partita perfetta

In questa scommessa, la mano del giocatore e la mano del banco devono essere identicamente perfette. Viene pagato il rapporto di 25 a 1.

Vero gioco

Questa puntata mira a fare in modo che la mano di un avversario abbia un re e una regina. Se ottieni lo stesso colore, la vincita è di 75 a 1. Se ottieni colori diversi, la vincita è di 30 a 1.

Commissioni nel Baccarat

A causa della facilità di scommettere (e anche di vincere), alcune case introducono commissioni o tasse che vengono riscosse sulle vincite derivanti dalle scommesse. Generalmente queste commissioni si aggirano intorno al 5%.

Pensi che il 5% sia troppo su una scommessa dealer vs. punter? In effetti, ci sono molte lamentele su questo tasso in termini di aumento notevole del margine della casa.