Berlusconi licenzia 3 Big di Mediaset

Berlusconi tradito dalle sue stesse Tv.

165

Berlusconi licenzia 3 Big. Il nuovo Governo è ancora lungi dal venire. Luigi Di Maio ha detto no a Berlusconi. Silvio Berlusconi ha detto no a Luigi Di Maio. Matteo Salvini ha detto no al Partito democratico (leggi Renzi). Il Partito democratico ha detto no a tutti. Una situazione super intricata, che Sergio Mattarella difficilmente sbroglierà se non affidandosi a figure terze che possono avere appoggi da più partiti. Magari tornando al voto.

In effetti, chi ha elaborato l’attuale legge elettorale ha fatto male i conti. Ossia Pd e Forza Italia, più qualche altro partito centrista. Speravano di ottenere i numeri giusti per fare un inciucio e scongiurare l’avanzata dei Cinquestelle. Come avvenne nel 2013. ed invece, gli italiani hanno dato al Movimento 5 stelle il 32%, mentre a Pd e Forza Italia, rispettivamente “solo” il 19 e il 14. Tanto che ora la guida del centrodestra spetta a Salvini, che ha incassato il 18%

E pare proprio che Berlusconi sia molto adirato per il suo flop elettorale, per il quale non dà alcuna colpa a se stesso. E al fatto che ormai, da tempo, incarni una stagione politica, uno strumento di comunicazione e un dato anagrafico, superati. Bensì, dà la colpa anche e soprattutto alle sue televisioni. Ree di aver portato acqua ai mulini dei partiti populisti. Ossia Lega e Cinquestelle appunto. Facendo saltare 3 “teste” importanti.

Berlusconi licenzia 3 Big…

CONTINUA A LEGGERE