In UK, Francia e Belgio il Covid19 uccide di più che in Italia. Questi sono i dati che emergono negli ultimi giorni.

Dove è finita dunque la bufala diffusa dai giornalisti italiani e stranieri che dicevano che in Italia si moriva di più perché siamo la nazione più vecchia al mondo?

Prima di passare agli insulti guardiamo attentamente i dati recuperati da questa simpatica mappa aggiornata quotidianamente.

Ci siamo divertiti a fare qualche semplice statistica. Ovviamente non è che questa epidemia sia un gioco a premi e portiamo rispetto a tutti i familiari delle vittime in qualsiasi parte del mondo. Quello che vogliamo dimostrare è come in questi mesi se ne siano dette di cotte e di crude a proposito dell’Italia, del suo sistema sanitario e della reazione a questa sciagurata epidemia.

Il numero di contagiati e morti ad oggi è nettamente superiore in tutto il Regno Unito. Dove si riscontrano oggi 32140 morti e circa 224mila contagiati. in UK muoiono circa il 14% dei contagiati, esattamente come in Italia. Quindi? Stai a vedere che anche in UK sono tutti vecchi? Cosa risponderanno ora tutti gli scienziati, studiosi e giornalisti che si vantavano di conoscere i segreti del Covid-19?


Ma non finisce qui la bufala del Covid19 che uccide di più in Italia.

Perché in Francia le cose vanno meglio?

Cosi scriveva l’8 Aprile Repubblica addebitando false teorie sul fatto che negli ospedali francesi avessero più posti in terapia intensiva. La giornalista in questione ha forse commesso l’errore di parlare troppo presto e si dimenticò in quella data di fare i calcoli. Cioè faceva analisi comparate complesse di due paesi che erano in due fasi del Coronavirus differenti dimenticandosi di calcolare un dato semplice, ovvero il numero di morti per contagiati. Già quel giorno infatti la % di morti Francese (rispetto ai contagiati) era uguale a quella italiana. Certo in Francia l’epidemia è arrivata dopo ed era quindi facile dire che in Italia eravamo messi male. Quell’articolo mi fece veramente arrabbiare perché rappresenta il classico caso di noi italiani che ci divertiamo a farci del male da soli. Sempre a parlare male di noi stessi incrementando la nostra cattiva immagine all’estero.

Ecco cosa avevo scritto in quella data a Repubblica nel loro gruppo Facebook:

Oggi avete pubblicato un articolo in cui spiegate il perché la Francia va meglio dell’Italia. Sono andato a calcolarmi le statistiche, visto che abito a Parigi, e vedo che la Francia stamattina aveva lo stesso numero di morti in rapporto ai contagiati ovvero il 13%. Vivo a Parigi e purtroppo frequento gli ospedali e vedo come sono. Non mi sembrano meglio di quelli di Milano dove sono nato e cresciuto. Ma perché noi italiani ci divertiamo a screditarci senza prove concrete? Ma questo giornalista si é documentato prima di scrivere o voleva solo come al solito far credere che l’erba del vicino é migliore? Basta con questi messaggi che alimentano malcontento e disinformazione. Poi parlate di fake news e fact checking.

Come vedrete dal grafico sottostante il Belgio è il paese dove muoiono più persone al mondo in proporzione ai contagiati. Seguono Francia e Regno Unito. La differenza non è enorme ma questo chiude tutte le polemiche sul fatto che in Italia non eravamo pronti. In Belgio, Francia, UK, Spagna hanno avuto molto più tempo di noi per attrezzarsi e le cose non sono cambiate. Quindi cari amici miei, per cortesia, la prossima volta invece di polverizzare parole a vanvera, usate la prudenza che dovrebbe contraddistinguere un giornalista.

Il Covid19 uccide ma l’amarezza di queste situazioni fa male altrettanto.

Giustamente c’è Anthony Ceresa che oggi scrive sulle nostre pagine: A cosa servono i giornali?

In Italia il Covid19 uccide di più? La bufala poi continuava facendosi una passeggiata all’interno della bufala stessa. Si diceva infatti che la Germania era la nazione più vecchia d’Europa dopo l’Italia. Eppure all’epoca ma anche oggi la Germania ha un tasso di mortalità bassissimo (il 4%). Questo dimostra chiaramente che il fatto di essere un paese di vecchi non influisce minimamente. Poi bisognerà vederlo bene questo metodo di calcolo dei tedeschi. Vorrei capire come ci possa essere così tanta differenza tra paesi così vicini. Il Belgio, la Francia, l’Italia sono a due passi e loro hanno un sistema sanitario così super?

Questa vicenda ci ha insegnato solo una cosa: solo alla fine sapremo tutta la verità. Sono sicuro che ne verranno fuori di nuove.