Preparare il gelato in casa: alcuni consigli

38

Quando si parla di dessert e di delizie del palato, il primo pensiero è in genere dedicato al gelato.
Fresco, gustoso, declinabile in tantissimi diversi gusti, il gelato è uno dei dolci più apprezzati al mondo. Di conseguenza non stupisce il fatto che tantissime persone vogliano cimentarsi nella sua preparazione, piuttosto che andare ad acquistarlo in gelateria.
La preparazione casalinga del gelato non è difficile, tuttavia è necessario che ogni singolo passaggio venga eseguito con grande accortezza. Anche gli errori apparentemente insignificanti, infatti, possono compromettere la qualità del prodotto finale.

Il primo passo per preparare il gelato in casa: procurarsi una gelatiera

Anzitutto è interessante sottolineare che per preparare il miglior gelato possibile a casa è ampiamente preferibile utilizzare una gelatiera, dunque uno strumento apposito.
In molti credono che la gelatiera sia uno strumento prettamente professionale, ma in realtà non è affatto così!
Esistono diverse gelatiere specifiche per uso domestico, assolutamente adatte anche ai principianti, ed è sufficiente visitare e-commerce quali IceDreams, in cui è possibile trovare tutto l’occorrente per il gelato, per rendersene subito conto.
Queste gelatiere, peraltro, hanno un costo assolutamente accessibile. Di conseguenza chi teme di dover sostenere una spesa importante per il loro acquisto, non potrà che ricredersi.
Ma entriamo nel dettaglio, dunque, e vediamo quali sono gli step da rispettare per preparare un gelato in casa nel miglior modo possibile.

Preparare il gelato in casa: selezionare gli ingredienti

Anzitutto è necessario procurarsi gli ingredienti, ed è evidente che essi variano in relazione al tipo di gelato che intendete preparare.
È sicuramente una buona prassi quella di mescolare dapprima gli ingredienti liquidi, quindi acqua, panna, latte e quant’altro, e separatamente quelli in polvere, quindi zucchero, cacao o altro ancora.
Solo quando si saranno ottenuti i due composti dovranno essere amalgamati, se si vuol ottenere un risultato finale eccellente.

Miscelare gli ingredienti

La miscelazione degli ingredienti è appunto una fase molto importante nel processo di preparazione, e può essere effettuata a caldo o a freddo.
La preparazione a caldo è più tipica delle preparazioni professionali, mentre per la semplice preparazione domestica va più che bene una preparazione a freddo.
I vari ingredienti andranno inseriti nel becher, ovvero l’apposito contenitore, e andranno lavorati tramite il mixer a immersione, con il quale si potrà realizzare un composto perfettamente uniforme.

Realizzare la mantecazione

Una volta realizzato in composto si passa alla fase di mantecazione, la quale dura, di norma, poco più di mezz’ora, ma è comunque variabile in relazione al tipo di gelato che si intende preparare.
Al termine di questo processo il gelato sarà pronto per essere servito, dunque anche dal punto di vista visivo acquisirà le caratteristiche tipiche di questo squisito dolce.
Anche la consistenza del gelato è un elemento molto importante. Se si nota che il prodotto è diventato denso e cremoso, assolutamente non liquido, vuol dire che il processo di preparazione è terminato e che è possibile gustare questa delizia.
È utile sottolineare, ad ogni modo, che la consistenza del gelato artigianale tende ad essere diversa da quella del gelato industriale.

Consumare il prodotto dopo la sua preparazione

L’ideale è consumare il gelato poco tempo dopo la sua preparazione. A differenza del gelato industriale, il quale riesce a mantenersi morbido per lungo tempo proprio per via della sua particolare preparazione, il gelato preparato in casa tende a indurirsi quando viene conservato in frigo.
Questo, si badi bene, non è indice di scarsa qualità, anzi è semmai vero il contrario, tuttavia per evitare di ritrovarsi dinanzi a del gelato così duro da essere perfino difficile da prendere con un cucchiaio, l’ideale è preparare questa delizia solo quando si sa che verrà consumata di lì a breve.