Quello svitato di Einstein

80

Quello svitato di Einstein sosteneva che la più grande pazzia fosse “continuare a fare tutto come lo abbiamo fatto fino a ieri e sperare che nella nostra vita qualcosa possa cambiare”.

Ci sono quei pazzi moderni che studiano il cervello… dicono che un cambiamento va applicato per almeno 40 giorni, perché porti frutti reali. E ci sono milioni di persone che dicono che davvero così la loro vita è cambiata! Chiacchieroni!

Ti immagini? 40 giorni svegliarsi tutte le mattine 3 minuti prima del solito e prendersi il tempo di pensare alle cose belle nella nostra vita! Ma per favore! O ringraziare la sera prima di addormentarsi per le cose che sono andate bene durante la giornata. Ci sono degli esaltati che dicono che in questo modo hanno risolto i loro problemi di insonnia. Buffoni!!!

Oppure 40 giorni uscire ogni giorno dopo pranzo e fare una passeggiata a passo svelto di 30 minuti! Ma che sono pazza!?

Oppure 40 giorni impegnarsi a fare ogni giorno qualcosa di bello per se stessi, fosse anche per soli 15 minuti (leggere un libro, fare il bagno caldo sommersi dalla schiuma, bersi una cioccolata calda in silenzio, mettersi un video comico e ridere da soli, farsi massaggiare).

Bella filosofia, ma la vita reale è un altra e queste sono tutte chiacchiere!

E ancora… fare per 40 giorni ogni giorno qualcosa di strano! Sì! Fare la doccia o il bagno vestiti. Mangiare la pasta con la Nutella. Uscire nudo dalla doccia e fare l’urlo di Tarzan correndo intorno al tavolo della cucina mentre tuo figlio – meglio se piccolo conviene non esagerare se sei alle prime armi – sta facendo colazione. Uscire in pigiama. Friggere le frittelle e far puzzare la casa di fritto per tre giorni!!! Sì!!! Fare quello che ha sempre fatto il tuo partner (lavare la macchina? lavare i piatti? cucinare? andare a prendere un figlio a scuola?).

Cioè ma stiamo scherzando?

Con l’alluvione, la neve, la mancanza di energia elettrica, il terremoto e tutte le tragedie che abbiamo avuto, dovrei pensare a queste cose? Questa è una pazzia e non quella annunciata da Einstein. La vita andrebbe presa sul serio!!! Io quando guarderò la mia in punto di morte infatti sarò serissima, perché a guardarla mi accorgerò che avrei voluto una vita diversa, ma non l’ho mai realizzata.

Tempo scaduto.

PS: dicono che sia proprio nei momenti più difficili che la vita ti offre una mano. La offre a tutti (ANCHE A TE!), cercala e prendila. Fatti condurre dalla vita. Si è aperto uno spiraglio per te, fanne la porta che ti conduca all’esistenza che hai sempre sognato.

PS2: come sempre, se credi in Dio, chiedi aiuto a Lui.