Tragico destino

che hai strappato

da me l’amore.

L’hai portato via

per sempre.

Tu hai oscurato ogni giorno,

hai gettato

Il buio profondo

dentro l’anima mia,

hai gettato

pugni di polvere sul mio volto,

hai reso i miei occhi ciechi,

lacrime di pianto cadono

lente sul mio grembo.

Come la pioggia d’autunno

in un dilenzio di morte.

Solo il cielo lo può capire

questo mio grande dolore

che mi strazia dentro.

Oh. viso mio triste,

socchiusa la mia bocca

in una piega amara,

sul mio capo una corona di spine

che ferisce la mia carne,

la mia anima.

Solo il pianto ora è rimasto

a lavarmi dentro.

No, non c’è dolore

che non possa farti risorgere,

sperare, vivere.

Attendo che si rischiari il cielo

che i miei occhi tornino a vedere

quel blu lassù nel cielo,

quel sole che scalderà il mio cuore

e mi farà dimenticare.

Domani è un altro giorno.

Romana Anna Tonioli@ 2016

tutti i diritti riservati@