Allergie di primavera, i rimedi naturali per combatterle

40

La natura ci rende disponibili molti rimedi per prevenire e combattere le fastidiose allergie di primavera che ogni anno tormentano tante persone. Scopriamo quali sono questi rimedi naturali.

Tutte le stagioni presentano aspetti positivi, ma anche negativi. Per poter completare il suo processo, la natura necessita di diversi stadi, di differenti temperature, di vento, sole e pioggia. Insomma, non dovremmo essere scontenti se fa troppo caldo o se piove a dirotto, perché rientra nell’ordine naturale delle cose.

Per molti (il 20% circa degli italiani) si presentano però delle situazioni molto fastidiose, di cui hanno tutti i motivi per lamentarsi, come per esempio i disturbi causati dalle allergie di primavera.

Per i più questa è la stagione più bella dell’anno e, probabilmente, è vero: le giornate si allungano, la temperatura è gradevole, non è troppo caldo ed il sole ci scalda piacevolmente. Purtroppo quei fiocchi bianchi, simili alla neve, i pollini, sono la causa per molte persone della trasformazione di questo bel periodo in un incubo o quasi.

Sintomi e conseguenze delle allergie di primavera

La più diffusa, tra le varie forme di allergia è, probabilmente, quella al polline. La pollinosi è una forma allergica dovuta ai pollini precoci ed anche alle specie di erbe come l’ambrosia e la parietaria.

Si può manifestare in modi diversi, semplicemente con lacrimazione, starnuti, tosse, prurito ad occhi e narici; possono anche comparire senso di irritabilità e stanchezza. Ma i problemi potrebbero diventare più gravi e degenerare in congiuntiviti, dermatiti, mal di stomaco, diarrea, nausea e vomito, ma anche asma, con serie conseguenze per la respirazione ed il condizionamento limitante nella vita di tutti i giorni.

L’allergia al polline, detto anche raffreddore da fieno, è la reazione del nostro organismo verso uno o anche più tipi di polline, e le cause sono molto spesso di natura genetica;

CONTINUA A LEGGERE…