Al GallinaRock anche Mush ( Francesco Mauri )

184

Continua il nostro viaggio alla scoperta degli artisti, che per tre giorni hanno animato con i colori uno dei contest più famosi in Italia, il GallinaRock. Il figlio del cuore del Vacana, il presidente del consiglio provinciale. Nel parco, location del festival, c’è un serbatoio, diciamo la verità, utilissimo per il paese, ma è veramente un colpo agli occhi.

Su quel serbatoio con autorizzazione da adesso c’è un graffito, realizzato da Francesco Mauri, in arte Mush.

Una formazione artistica, studente all’Accademia di Belle Arti di Frosinone, ha frequentato il liceo artistico, il Bragaglia, sempre a Frosinone. Un liceo che ha visto seduti ai banchi tanti artisti, che sono diventati dei «nomi» nel mondo dell’ arte. Il Mush l’ho visto «nascere» in quei banchi, insegnando al liceo artistico. Timido e educatissimo nei modi e nella forma, ti saluta sempre incontrandoti con quel «professoressa» pronunciando e scandendo ogni suono. La forma più diffusa nei saluti é « Prof ». Francesco Mauri é anche un Tatuatore. Nel suo profilo facebook si possono ammirare alcuni suoi lavori. Ah confessiamolo ogni tanto sono tentata di farmi tatuare da lui, il freno è la mia ansia «del per sempre » sul mio corpo. Io sono quella dei tatuaggi all’henne, quelli che dopo un’estate al mare svaniscono. Chissà se un giorno superassi la mia ansia, sono certa di bussare a lui.

Francesco Mauri ha la passione per i graffiti, l’ha scoperta in un festival, che si fa a Frosinone, lo «ZAYET FEST». Da allora va seminando le sue opere dove lo chiamano. Alcuni locali hanno tracce del suo passaggio, ma anche privati, che gli chiedono di intervenire sui muri, sulle terrazze. Anche nel cortile del suo ex liceo c’è un suo graffito. Ha partecipato anche a Spray Art, una manifestazione organizzata dall’assessora al centro storico di Frosinone, Rossella Testa. In ogni dove lo chiamano, notti bianche, festival arriva con le sue bombolette e diventa uno spettacolo coinvolgente ammirarlo. Un acrobata del graffitismo, si arrampica e non scende fino a quando la sua creatura non è nata. La sua presenza al GallinaRock è coincisa con la serata conclusiva accompagnata dalla musica di Zulu…In rete circolano tante foto che lo narrano arrampicato.

E’ veramente variegato il mondo degli artisti che hanno preso parte al GallinaRock 2018.