La nuova frontiera degli ultrà

34

In uscita « La nuova frontiera degli ultrà », la più completa e attuale guida al mondo ultrà con un esauriente focus sull’attualità, ovvero la migrazione dagli stadi alle piazze negli ultimi due anni, quelli della pandemia.

“Un libro per raccontare come stanno cambiando le curve nel regime del virus, trasmigrando dall’ambiente naturale del calcio (gli impianti) alle manifestazioni metropolitane in un tentativo di sovversione dell’ordine costituito, strumentalizzato dall’estrema destra con l’obiettivo del reclutamento e dell’acquisizione di consenso sul territorio, secondo una strategia pianificata da CasaPound. Con personaggi come Giuliano Castellino e/o, Roberto Fiore (il manovratore di fili occulti). Con un focus particolare sull’equivoca figura di Diabolik Piscitelli: l’ultrà laziale, protagonista di trent’anni di imprese criminali senza carcere e con l’ambizione di diventare un ras sulla piazza di spaccio di Roma. Permane il giallo sulla sua morte, probabilmente opera di un sicario albanese, a sua volta ucciso in un regolamenti di conti in patria.

Riassumendo un interrogativo più generale nel sottotesto: chi sono gli ultrà? Semplici supertifosi o soggetti spregiudicati (anche pregiudicati) con interessi a volte palesi, a volte oscuri?

Un saggio che è un romanzo criminale, radicato in Italia. Un appendice di circa 60 pagine compendia l’elenco di tutte le film e le opere teatrali che si sono occupati di ultrà.