La silloge “Prospettive differenti”

67

Dal concorso poetico-fotografico indetto per il terzo anno consecutivo dall’Associazione Licenza Poetica, con sede a Solcio di Lesa (NO), è nata la silloge “Prospettive differenti”, che si compone di tutte le poesie e di tutti i racconti vincitori e finalisti dell’edizione 2017, tutti corredati da una fotografia.

Perché un concorso poetico-fotografico? Com’è scritto nel sito dell’Associazione,

l’intenzione dell’Associazione è di condividere la Poesia con tutti coloro che hanno lo stesso desiderio e tentare di avvicinare anche chi, solitamente, non l’apprezza, ma ama altre “licenze poetiche”. Come licenze poetiche intendiamo tutte le espressioni artistiche che possano accompagnare la Poesia. E, da sempre, la fotografia, l’immagine, lo sguardo sono direttamente connessi ai versi dei poeti. Da qui l’idea del Concorso poetico fotografico, stringendo importanti promesse tra l’immagine e le parole.”

In occasione della Giornata Mondiale della poesia, il 25 marzo 2017 si è svolta la premiazione delle opere vincitrici del concorso, nella città sede dell’Associazione, in una serata animata dalla compagnia teatrale “La Marmotta” di Fagnano Olona.

Prospettive differenti”. Nella bellissima prefazione all’antologia , di Sonia Vannozzi, leggiamo una introduzione alle opere.

Ognuno di noi ha una sua peculiare visione del mondo; la prospettiva degli artisti è preziosa, e quest’antologia ci dona intensi e variegati frammenti di una unicità che si fa universale, in cui tutti possono rispecchiarsi, frammenti che nascono da conflitti e riflessioni e diventano poi armonia, con un unico filo conduttore che li lega gli uni agli altri: l’incertezza della condizione umana.

Il volume ha una forma singolare, quadrata, e una cover elegante e raffinata; ottime anche l’impaginazione e la resa delle fotografie, vividissime.

Sul blog Infiniti Universi Fantastici l’elenco delle opere presenti nel volume, vincitrici e selezionate, tra cui la mia “combo” Angelo Barocco, poesia ispiratami da uno degli angeli marmorei di Ponte S. Angelo, statua ritratta nella foto allegata.

L’antologia è acquistabile sul sito dell’associazione.

Alessandra Leonardi