Lester invece di Leicester? Grazie Ranieri.

Come si pronuncia Leicester?

753

Premetto che noi di BombaGiù non siamo proprio allo zero assoluto con l’inglese e quindi ci vergogniamo un poco ma è cosi.

Leicester, piccola cittadina inglese, l’abbiamo sempre pronunciata Leicester. E invece No! Si pronuncia Lester. Ce ne siamo accorti verso Novembre 2015, quando nelle trasmissioni televisive sportive, sentivamo i giornalisti parlare del miracolo del Lester di Ranieri. O forse anche in Ranieri si tolgono tre lettere? Si pronuncia “Rari”. Proprio così, i numeri che hanno fatto in Premier League sono più che rari. Tuttavia, ancor prima di parlare dell’impresa calcistica impressionante di questa squadra e del suo coach, vorrei restare sull’argomento linguistico.

Abbiamo fatto una veloce ricerca su Google e, devo ammetterlo, ci siamo sentiti sollevati nel vedere che noi della redazione BombaGiù non eravamo soli.

Andando al sodo, su un forum ho trovato una discussione esilarante scritta in inglese che abbiamo tradotto per voi qui di seguito.

Mrs Bomba:

“Allora, premetto che l’inglese non è la mia lingua madre. Quando leggevo Leicester, ho sempre pensato che la pronuncia fosse Ley-Chess-Ter. Solo recentemente ho compreso che la pronuncia corretta fosse Lester. Qualcuno mi può spiegare perché la pronuncia è completamente diversa dalla parola scritta? Ora mi spiegate!”

Mr Giù:

“Allo stesso modo, Gloucester, Worcester e Bicester, si pronunciano “Gloster”, “Wuster” e “Bister”. Credo che in questi nomi la sillaba “-ces-” si sia confusa con la sillaba seguente e che con il passare del tempo siano diventata una sola sillaba.”

Mrs Bomba:

“Sembra avere una sua logica quello che mi dici. Ma è veramente difficile per gli stranieri che non hanno mai sentito quel nome immaginare che “Wuster” potesse scriversi Worcester. Per buttare ulteriore benzina sul fuoco, c’è anche il caso di Leominster in Herefordshire, pronunciato Lemster. Mi fa veramente andare in fumo il cervello.”

Abbiamo trovato questo scambio molto esilarante anche se, in fin dei conti, fa semplicemente parte della linguistica e del folclore italiano. In alcuni forum per Le cause di questa pronuncia rimandano agli antichi romani. Non entriamo però in tecnicismi sui quali verremmo puntualmente insultati dagli esperti. La sintesi, in definitiva, è che noi italiani non siamo mai stati delle cime sia nello studio delle lingue che, conseguentemente, nella pronuncia. Siamo quelli che ancora oggi pronunciamo il noto “brand” di abbigliamento sportivo “naik”, mentre la pronuncia esatta sarebbe “naiki”.

Per non parlare dei proprietari del Leicester, lo sapevate che sono thailandesi? Ma loro come pronunciano Leicester? Lasciamo perdere hanno già fatto tanto a tal punto che in Thailandia nei duty-free della King-Power, il colosso che nel 2010 ha acquistato la squadra inglese, non si trova più una t-shirt dei Foxes. A breve vedremo sugli spalti monaci buddhisti pregare per le vittorie di Vardy e compagni? No ci sono già andati, guardate con i vostri occhi.

buddhist

Una situazione imbarazzante ed agghiacciante proprio come le tre lettere che spariscono da Leicester “ice”. In ogni caso ringraziamo Ranieri, Vardy e la Thailandia se abbiamo imparato qualcosa di nuovo. Domani sera tutti ad aspettare un risultato che sarebbe storico. O dovremo attendere ancora? A proposito come si pronuncia Totthenham? Tottham? Una via di mezzo tra Totti e il prosciutto!