Prima che il tempo ci porti via noi di Marilena Tealdi

Un romanzo che mi ha conquistata pagina dopo pagina.

0
61

Carissimi amici, vorrei parlarvi di un romanzo pubblicato da Lettere Animate che ho finito di leggere proprio ieri sera. Si intitola Prima che il tempo di porti via noi di Marilena Tealdi ed è il sequel di Prima che sia buio.

Vediamo insieme di cosa parla

Trama

Emma è stata molto innamorata di Matthew, e credeva che il futuro con lui fosse ormai assicurato. Però lui, commettendo un gravissimo sbaglio, non ha saputo proteggere quell’amore ed Emma decide che fra di loro non potrà funzionare. Cerca di rifarsi una vita senza di lui, ma dimenticarlo non è facile: Emma ha amato quell’uomo come non aveva mai amato nessun altro e inoltre lui ha lasciato su di lei un segno non indifferente. Emma dovrà trovare in sé molta forza per allontanarlo. Matthew farà di tutto per riconquistarla, ma le sorprese – e gli incontri improvvisi – che troverà sulla strada per la riconciliazione renderanno la cosa molto complicata. Verso un finale che potrebbe far crollare tutto, fra contrasti non risolti, passionali giravolte e inaspettati colpi di scena, per Emma e Matthew il lieto fine non sarà così scontato…

Un romanzo che mi ha conquistata pagina dopo pagina. Mi sono trovata catapultata nella storia in quanto la trama è molto intrecciata e i personaggi a livello psicologico sono descritti in maniera molto dettagliata. Una cosa che mi ha colpita è il fatto che l’autrice abbia fatto parlare direttamente i personaggi. Ogni paragrafo c’era un personaggio che raccontava la storia con il suo punto di vista e quindi era molto più facile immedesimarsi non solo ai due protagonisti, ma anche agli altri personaggi. Ora vi voglio lasciare un assaggio del romanzo

Lei protestò leggermente, ma appena mi avvicinai, serio, si zittì. La feci indietreggiare fino al muro, si appoggiò. E io in un angolo. Era mia, era braccata. Di fronte a lei, la mia bocca a pochi centimetri dalla sua, senza darle scampo e tempo per pensare le passai una mano sui capelli. Presi una ciocca, la sfilai piano dalle mie dita. Sfioravo con le dita il collo nudo di …… . Lei deglutì, cercando di farlo senza che me ne accorgessi, poi le scostai i capelli dal collo. Poggiai la mia bocca al lobo del suo orecchio, ne annusai l’odore. Aveva un delizioso profumo speziato. Quasi piccante.

Come avete potuto leggere dall’estratto, l’autrice ha descritto in maniera deliziosa un passo molto seducente che sicuramente fa immaginare parecchio.  Non ho voluto scrivere il nome del personaggio in modo da non fare lo spoiler per rispetto di quei lettori che ancora non hanno letto il romanzo. Non voglio guastare a loro il gusto di assaporare queste pagine.

Un altro passo della storia che mi ha colpita è stato questo

… mi amava, tanto. Ma …. era la mia vita. Il sangue nelle mie vene. La presi per la faccia, strinsi il viso nei palmi, a racchiderlo. Mi chinai sulla sua bocca, baciandola con foga come se avessi voluto mangiarmela, quella bocca. La mia lingua a cercare la sua, ad ansimarci nella gola, a divorarci, a vicenda. Nello slancio del bacio sentii i miei denti sbattere contro i suoi. ….. si allacciò a me, la spinsi, cammino all’indietro fino al letto, ci cadde sopra. Lei toccò la cintura dei miei pantaloni, i bottoni. Slacciò tutto. Ero pieno di voglia…

Non proseguo perchè dovete leggere questo libro. E’ una storia intrisa di situazioni intrecciate, passione, dolcezza e sensualità.

E per oggi è tutto e spero di avervi un po’ stuzzicato la voglia di leggere le storie di questa fantastica straordinaria Marilena Tealdi.

Baci bacina