Vuoi sapere come ho fermato il tempo ?

Parola di una non-scrittrice-diciottenne innamorata.

125

Ho fermato il tempo … Funziona così. Un’istante può durare un’eternità. Eccome.

Parola di una non-scrittrice-diciottenne innamorata. Non si tratta di avere nessun potere speciale o chissà cosa. Semplicemente uno stallo mentale che ti porge quasi l’infinito tra le mani, senza che tu ti accorga di nulla. E quasi come sfiorare la felicità.

Ho imparato a percepire ogni istante di quella notte. La ricordo bene.

Senza ombra di imbarazzo posso dire che trascorsi quella notte a scoprire ogni parte di lui.

In un’istante sentii la sabbia, fresca come non mai, che divenne un tutt’uno con quei nostri corpi in fondo estranei.

In un istante mi ritrovai difronte quelle due fessure azzurre che mi fissavano. Credo proprio che non si possa essere più nudi che con gli occhi. Si rischia tanto con uno sguardo. Quella sera vidi solo tanta dolcezza. E amore.

In un istante udii il rumore del mare, sembrava lontano, forse perché semplicemente coperto dal respiro di qualcosa di più. Di noi.

In un istante sentii pian piano la voglia di vivere che cresce, la voglia di sentirmi viva.

E così in un istante percepii la pelle riscaldarsi sempre di più da quella palla di fuoco che il tempo lo scandisce per bene.

Insensibile a noi e alla nostra voglia di fermare il tempo, sale in cielo senza pietà, spezzando quel gioco di simmetrie perfette.

Ho fermato il tempo… Ma non importa.

Ci sono istanti fermi, impressi nella mente che non passeranno mai. Sono proprio quelli che chiudendo gli occhi rivivo, secondo per secondo, come se l’orologio si fosse fermato su quei due innamorati che contro il tempo lottano.

E si sa, in amore si vince.