Raccolta di poesie esordienti

Vuoto, solo vuoto: intorno a te, dentro di te c'è solo il vuoto.

135

Oblio

I

Vuoto,
solo vuoto:
intorno a te,
dentro di te
c’è solo il vuoto.
Ti sta lentamente risucchiando l’anima
e non fai nulla per evitarlo.
Questo eterno silenzio
sembra incantarti così tanto,
a tal punto da non lasciarti più andare.
Tranquillamente ti lasci trasportare
dal suo suono,
così dolce,
così profondo.
Questa melodia
ricorda lo sbattere d’ali degli angeli,
ma poi si fa più cupa,
sempre più forte,
sempre più assordante.
Ascolta,
ascolta bene:
Ricorda anche te
le grida delle anime dannate?

II

Sola,
anche la tua anima ti ha abbandonata.
Con affanno riesci a respirare
e a stento il tuo cuore riesce ancora a battere.
I tuoi occhi pieni di vuoto
non hanno più lacrime da versare.
Il tuo cuore,
un tempo ardente di passione,
ora giace nell’oblio più profondo.
Le labbra sembrano cucite apposta
per tener su un falso sorriso.
Il tuo esile corpo
non ha più vita.
Non provare più nulla
nemmeno il dolore,
è questa la tua condanna.
Guardati,
cosa sei?
Un serafino a cui hanno spezzato le ali?
Cosa sei diventata?
Un mostro assetato di sangue,
ecco cosa sei.
Sei così stanca
ma bella ancora:
La tua bellezza non sfiorirà mai
nemmeno quando arriverà,
per te,
il giorno del riposo eterno.

La bella fanciulla

Una bella fanciulla
col cuore afflitto
siede sul davanzale della finestra:
Vuol buttarsi giù
e mentre sorride
piange la povera sventurata.

<Re delle tenebre,
Dio dimenticato,
Padrone mio
offro a te il mio cuore
che più volte è stato fatto a pezzi!
Affinché la mia anima
ti possa saziare
diventerò tua,
sarò la tua schiava
e la tua sposa!
Accoglimi nel tuo Regno,
fammi dimenticare l’amore
ed ogni sua forma!>

dice la ragazza
alzando le braccia al cielo.
Il vento le accarezza i capelli,
prima un brivido
poi il vuoto!

- anonimo 

Raccolta di poesie esordienti – di Yuno