Usurai su Facebook

Fate attenzione ai nuovi strozzini sui social network

1548

Usurai su Facebook ? Ebbene si anche la malavita fa un salto sui social.

Il fenomeno dell’usura è illegale e ci si aspetta che, al di fuori dei canali nascosti e pericolosi come i vicoli bui delle grandi città o gli angoli nascosti dei paesini nell’entroterra, gli usurai si muovano con discrezione. Sembrerebbe invece non essere così.

Da cosa ce ne siamo accorti?

Da quando abbiamo cominciato a condividere i nostri articoli su Facebook per dargli la dovuta visibilità è capitato con nostro piacere di avere dei commenti. Andando col dovuto entusiasmo a leggerli ci siamo imbattuti più volte in proposte strane.

Ve ne riportiamo solo un paio, essendo più o meno tutte dello stesso stampo:

Commento A:

Buongiorno signora/signore; 
Assegno prestiti ad ogni persona che desidera un aiuto finanziario.
Questo è un prestito tra privato personale con condizioni ben semplici.
Il mio tasso d'interesse su tutta la durata di questo prestito è pari 
al 2% ed il rimborso è realizzato mensilmente. 
Se qualsiasi volta siete interessati, la contattate dal mio e-mail:
carlobertucci0@outlook.it
Commento B:

Da: Gomez Ramos Karelley Lizbeth 
OFFERTA DI PRESTITO Buongiorno. 
La mia posta elettronica è: mario991contino@gmail.com.
Se siete interessati al prestito di denaro occorre che contattate 
quest'indirizzo posta elettronica per avere più informazioni. 
Vi offriamo il prestito che va di 2.000 euro a 500.000 euro. 
Il tasso d'interesse è pari al 3% 
Ecco l'indirizzo posta elettronica: mario991contino@gmail.com. 
Grazie per la vostra fiducia.

Comunque i social network sono ormai fonte di risate storiche. “Grazie per la vostra fiducia?”. Grazie a voi per la fiducia di prestarci i soldi senza nemmeno sapere chi siamo. Inutile dire che il profilo che ci ha scritto è ormai inesistente perché sarà stato bannato da Facebook in tempi rapidissimi.

Noi simpaticoni abbiamo provato a rispondere in maniera divertente ma per ora nessuna risposta.

La prima volta lo abbiamo fatto direttamente rispondendo al commento su Facebook:

ok inviatemi 300 mila euro che devo comprare casa 
che poi ve li ridarò con calma...

La seconda volta, in assenza di risposta, abbiamo direttamente scritto. Senza dubbio, abbiamo pensato, questi moderni intermediari finanziari sicuramente sono pieni di lavoro, meglio mandare una mail diretta.

"Ciao Carlo Bertucci / Mario Contino

Ho visto il tuo commento su Facebook.
Come faccio ad avere un prestito al più presto?
Mi servirebbero 100.000 euro per comprare casa. 
Io ho un lavoro ben pagato ma le banche italiane non mi danno il mutuo.

Come possiamo fare?"
Grazie
In ogni caso, in un periodo in cui le banche difficilmente erogano prestiti senza garanzia, gente come “Carlo Bertucci” e “Mario 999 Contino” sono una salvezza per le persone in difficoltà. Inoltre sembrerebbe che quello che offrono non sia un tasso di interesse così elevato. Una cosa curiosa che notiamo è che entrambi non scrivano impeccabilmente in italiano. Che siano degli analfabeti funzionali?
Cari lettori/scrittori di BombaGiù per quanto disperati voi possiate essere, e sapendo che tanti di noi non vivono nella situazione difficile di Emilio Fede ma piuttosto in quella disperata di Maria Sagliocco, vi suggeriamo di lasciare perdere e chiedete aiuto utilizzando i canali tradizionali. 

7 COMMENTS

  1. La prima volta che ne ho colto uno di questi messaggi è stato nella casella di posta elettronica. Ho subito allertato la polizia postale e poi alzato parametri di sicurezza. Poi qualche tempo fa, in un mio post su facebook che parlava di libri, anzi di un concorso, è capitato proprio il messaggio che hai menzionato. Sulle prime mi sono davvero arrabbiata, poi ho semplicemente cancellato, ma visto il tuo commento ironico ed azzeccato ho sperato si creasse il caso. Sono davvero felice del tuo articolo. Chi mette annunci-trappola del genere non merita trattamenti di favore, mi auguro nessuno ci cada! Segnalate immediatamente e state lontani!