Aforismi

396

Aforismi

Nel progredire, c’è regressione.

Nel normale c’è anormalità.

Originalmente è un plagio.

Affascinante nel sadismo.

Puliti nel fango.

Senza sbagli ci sono sbagli.

I veggenti sono ciechi.

La bella parola è insensata.

La malalingua è un’epidemia.

Il misantropo è ricco di filantropia.

Campioni, ma drogati.

Amano la guerra ma sono per la pace.

La spiritualità sparisce disprezzata.

I satiri stigmatizzano e sono condannati.

Quelli che sono aquile nel volo, cadono.

I più minuti sono i più grandi.

Stregano per usurpare.

Contro quelli che imitano il faraone c’è un vero faraone.

Il potere è per raggiungere la lussuria.

Per dominare una persona devi decapitarla.

Per dominare è necessaria una guida.

Un rе per il bestiame.

Il lusingatore è un boia.

La millanteria porta all’infamia.

Cerchi di correggere, sbagliando.

La voluttà è il nodo del cappio.

Il troppo dolce è amaro.

Una persona sfacciata è sempre superba.

I nuovi sono vecchi ma rimangono eterni.

La guerra si fa per cercare le donne.