Atrio di Villach felice di accogliere i clienti dal Friuli-Venezia Giulia e dall’Italia. La bella stagione porta buone notizie, ora la ripresa

43

Il direttore del centro commerciale Atrio di Villach, Richard Oswald, si esprime sulla riapertura del confine con l’Italia.

“Siamo lieti di riavere i nostri amici dalla regione vicina a cui siamo da sempre legati. Daremo loro il meglio in termini di qualità e anche di sicurezza sanitaria”

Riaprono il 16 giugno i confini con l’Italia e il centro commerciale Atrio di Villach, il più grande della Carinzia, è pronto a riaccogliere i clienti italiani (circa 250.000 l’anno), in larga maggioranza provenienti dal Friuli Venezia Giulia, che scelgono lo shopping center per i loro acquisti.

“Siamo veramente lieti di poter riavere i nostri amici e clienti affezionati – commenta il general manager del centro Richard Oswald – Garantiamo di dare loro il massimo in termini di qualità, come abbiamo sempre fatto, e anche in termini di sicurezza sanitaria”.

Lo shopping center Atrio di Villach, a pochi chilometri di distanza dalla provincia di Udine, con quasi cento negozi, bar, ristoranti, servizi ad hoc per famiglie e disabili, 2.000 posti auto gratuiti e molti altri ‘plus’ a disposizione della clientela, nel post emergenza da Covid-19 si è attrezzato, a partire dalla riapertura al pubblico dopo il lockdown, per assicurare il rispetto delle misure igieniche e sociali necessarie a contenere il rischio di ricontagio. Nel centro, dal 15 giugno, non è più necessario utilizzare le mascherine.

“Il periodo della chiusura è stato pesante, benché Atrio si sia ovviamente attenuto alle regole stabilite dal governo – afferma Oswald -, ma noi abbiamo lanciato numerosi messaggi di vicinanza, amicizia e solidarietà ai nostri amici italiani. Speriamo ora che tornino presto nel nostro centro – auspica Oswald – attratti ad esempio dal nostro Interspar, dove possono trovare alimentari tipici austriaci, come pane nero, speck, wurstel, sciroppi, succhi di frutta, e tutti gli ingredienti per preparare anche a casa i piatti tradizionali della Carinzia e dell’Austria. Ma anche i numerosi tipi di tagli di carne fresca diversi rispetto a quelli italiani. I negozi anche sono pronti a riceverli – aggiunge – con motivi di convenienza, visto che Atrio anticipa la stagione dei saldi estivi, già in atto dalla primavera”.

Nel centro c’è una vastissima scelta gastronomica negli oltre 14 ristoranti, caffè, bar e fast food, dalle specialità di Franz Streetfood, burger e hot dog fatti secondo ricette austriache, fino alla colazione tipica carinziana, ma anche i piatti tipici dell’Intespar Restaurant. Tra le numerose attrazioni, il negozio di abbigliamento Kastner & Öhler, per vestire tutta la famiglia con grandi firme a prezzi concorrenziali, Zillertaler per chi è appassionato di abiti tradizionali, Sonnentor e Reformstark Martin, veri e propri ‘must’ per chi ama il salutismo. Senza dimenticare Depot, che offre tutto ciò che serve per la casa.

“Un altro motivo della preferenza che gli italiani ci accordano – continua Oswald – è che nel nostro shopping center si parlano tre lingue oltre all’inglese: tedesco, italiano e sloveno. E poi il centro è nel cuore di una zona turistica, quella di Villach, che vanta un bel centro storico e le Terme, ma anche i laghi di Faakersee e di Woerthersee, che si trovano a poca distanza, il parco naturale del Dobratsch e il castello Landskron. La Carinzia è una regione con molte bellezze naturalistiche, e attorno ad Atrio ci sono tanti posti per passare il weekend o una settimana. Finalmente – conclude il general manager – ci aspettiamo che i nostri vicini del Friuli Venezia Giulia riprendano a considerare la nostra zona come una meta ideale per gite e fine settimana lunghi”.

info: A. Rochira 347 3354320