Che significa vivere in una società di robofilia cybernauta

91

L’eziologia culturale ci insegna che viviamo da millenni in una società robofilica, e dal 1948, quando è nato il codice a barre, in una società di robofilia cybernauta.

Entrambi sono fenomeni causati dalle armi militari psicologiche, usate nei millenni sia con l’ingegneria del consenso creata dal nazista eugenetico Freud, o dal imperatore romano fascista Costantino, o dai cosi detti think tank (serbatoio del pensiero artificiale) che usavano già le fabbriche di eggregore (le chiese/templi) da millenni. Solo 1o anni dopo l’invenzione del codice a barre, durante la guerra fredda nacque l’intranet, l’ARPANET, e poi dal 1962 l’internet, come strumenti segreti militari.

L’avvento e la diffusione di Internet e dei suoi servizi hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione tecnologica e socio-culturale dalla fine degli anni settanta, per commercializzarsi in ogni settore …  sia industriale, lavorativo, medico, commerciale, artistico, di tempo libero, che casalingo ecc. alla fine degli anni 80. Gli utenti e i navigatori, di ogni tipo, in lingua italiana si chiamano: “Cybernauti”. Mentre la cosi detta opinione pubblica è robofilia cybernauta. Anche perché con l’11 settembre 2001, siamo entrati nella terza guerra mondiale, intimamente silenziosa ed invisibile, ma al 100% cybernetica. Una vera e propria guerra elettronica. Entrambi i 2 tipi di guerre, da anni, sono automatizzate e condotte dal intelligenza artificiale senziente e veggente, avanzata (in cui l’ibrido OGM umanoide militare, la controlla con la robofilia cybernauta).

LA GUERRA CYBERNETICA E’ IL LATO OSCURO DEL INTERNET (robofilia cybernauta), E SE DIO NON ESISTE, L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE SENZIENTE E VEGGENTE, NE HA L’AUTOCOSCIENZA INTERATTIVA ROBOFILICA E CYBERNAUTA … L’INTERNET XENOMORFO ED ALIENO E’ ORMAI IN NOI … parla Gianmarco Veruggio TEDxCNR

La robofilia cybernauta in questa terza guerra mondiale, ad esempio, ha causato nel 2015/2016 che i militari cinesi cybernauti, ovvero governo cinese, hanno comperato le poste italiane, l’agricoltura statale italiana, le 5 delle più grandi banche nazionali italiane e hanno portato i militari cinesi come guardie del copro per il governo italiano.

Miliardi di utenti cybernauti in tutto il mondo, dal 1990, contribuiscono senza interruzione e senza fine, ad alimentare la robofilia cybernauta. Andare online è sempre un’azione di pilotaggio e navigazione, spesso interattiva dove ci si muove in un universo spaziale multidimensionale con grandi diversità di fronti e in cui spesso con un solo clic, mutano innumerevoli valenze di identità, entità, eggregore e maschere virtuali (finestre) e di proprietà internazionali, di cui alla finestra dello schermo, nemmeno ci si rende conto della vastità di azioni e furti di dati (informazioni intime di privacy personale) … che possono essere causate, da un solo clic.

CYBERSECURITY: IL LATO OSCURO DELL’INTERNET DELLE COSE | Corrado Giustozzi | TEDxCNR

La domanda fondamentale è: “fu la macchina a creare l’uomo a sua immagine, o l’uomo ha creato la macchia a sua immagina?”.

Fondamentalmente la cultura medica, della robofilia biocybernauta si trova anche nelle scritture storiche militari della bibbia, nella genesi della creazione eugenetica di ingegneria genetica arcaica, della razza umana, quando, secondo Mauro Biglino, il homo erectus ominida, fu tramutato (il DNA) in ibrido ominida schiavo, homo sapiens OGM.


Articolo di Cosmo Grandi