Chi ha vinto la seconda guerra mondiale? Le parole di Putin

103

Il dibattito politico e l’opinione pubblica non sono mai completamente indifferenti quando si pone la domanda su chi ha vinto la seconda guerra mondiale. Ultimamente il tema è tornato alla ribalta dopo l’articolo scritto dallo stesso Vladimir Putin e pubblicato su “The National Interest” pochi giorni prima della parata militare dedicata alla vittoria della Grande Guerra Patriottica. Si tratta di un evento che si esegue ogni 9 maggio e che quest’anno è stato posticipato al 24 giugno per il Coronavirus. In questa ricorrenza il presidente russo ha ricordato l’eroismo dei sovietici durante la Seconda Guerra Mondiale richiamando anche la sua storia familiare durante la guerra.

Putin ha anche voluto riportare alla memoria il fatto che l’Armata Rossa ha liberato tutte le nazioni dell’Europa orientale dal regime nazi-fascista inviando 4 milioni di uomini in Germania (di cui 1 milione morirono).

Come sappiamo l’Unione Sovietica ha avuto più vittime in assoluto durante la seconda guerra mondiale. Furono, infatti, uccisi ben 21 milioni di persone, di cui 11 milioni civili. Oltre a questo Putin in risposta al controverso Patto Molotov-Ribbentrop punta il dito contro l’Occidente per il controverso accordo di Monaco del 1938 firmato da Gran Bretagna e Francia con la Germania nazista e l’Italia fascista. Questo evento permise ai nazisti di prendere il territorio cecoslovacco. Putin ha accusato inoltre l’Europa e la Polonia in particolare, di voler “nascondere il tradimento di Monaco sotto il tappeto”. Ecco le sue parole:

Oggi, i politici europei, e in particolare i leader polacchi, desiderano nascondere il tradimento di Monaco sotto il tappeto. Il tradimento di Monaco ha mostrato all’Unione Sovietica che i paesi occidentali avrebbero affrontato le questioni di sicurezza senza tener conto dei propri interessi.

L’articolo ha scatenato molte reazioni internazionali. Alcune sono positive ed altre negative. In particolare Polonia e Stati Baltici accusano Putin di voler riscrivere la storia sul Patto Molotov-Ribbentrop quando quest’ultimo sostiene che l’annessione dei paesi baltici non era una occupazione militare e che fu eseguita legalmente. Il Regno Unito, invece, si esprime positivamente nei confronti delle parole di Putin. Di seguito le parole del Ministero degli interni inglese:

“La nostra storia comune non dovrebbe essere utilizzata come strumento politico o scritta da vari Stati nel loro stesso interesse … Il coraggio e gli enormi sacrifici dei popoli della Gran Bretagna, degli Stati Uniti, dell’URSS e di tutti i paesi alleati hanno portato alla sconfitta del regime nazi-fascista”

Non sono mancate, ovviamente, le reazioni positive e negative della stampa americana.

Soldati americani e russi si abbracciano per la fine della guerra (copertina)
Soldati americani e russi si abbracciano per la fine della guerra (copertina)

Come ben sappiamo la Seconda Guerra Mondiale è stata vinta dagli Alleati (Gran Bretagna, Stati Uniti d’America ed Unione Sovietica) insieme alla Francia ed alla Repubblica di Cina contro l’Asse composto dal Terzo Reich dal Regno d’Italia e dall’Impero Giapponese.

Ma qual’è l’opinione pubblica? Cosa sa la gente sulla guerra? Chi ha vinto la seconda guerra mondiale?

Secondo il sondaggio del progetto “Sputnik.Opinione“, alla domanda su chi abbia ricoperto il ruolo chiave nella vittoria sul nazismo in  Europa nella Seconda Guerra Mondiale, solo il 16% degli intervistati ha indicato l’URSS tra cinque opzioni (Gran Bretagna, Unione Sovietica, Stati Uniti, Francia Libera, “non so”).

Vi rimandiamo all’interessante articolo di Sputnik dove troverete dettagli ulteriori sul dibattito in merito a chi ha vinto la seconda guerra mondiale.

https://it.sputniknews.com/mondo/201605052610179-Europa-Storia-Occidente-USA-UK/

L’opinione pubblica in Italia ritiene che il ruolo principale nella guerra in Europa fu interpretata dagli Stati Uniti (57%), al secondo posto si piazza la Gran Bretagna (28%) a seguire l’Unione Sovietica (14%) e la Francia Libera (1,5%). Inoltre il 56% degli intervistati ritengono che la Resistenza Italiana (Partigiani, Brigate Garibaldine) ha avuto una grande importanza nella lotta al nazifascismo (almeno in Italia). A seconda del Paese, in media, il 14-15% degli intervistati non è stato in grado di rispondere alla domanda su chi abbia avuto il ruolo principale nella liberazione dell’Europa dal nazismo durante la Seconda Guerra Mondiale. Circa l’2-3% degli intervistati in ogni Paese ha deciso che il ruolo chiave nella liberazione dell’Europa sia stato ricoperto dai francesi o da altri Stati.

chi ha vinto la seconda guerra mondiale

Chi ha vinto la seconda guerra mondiale? Ecco l’elenco dei Paesi con più vittime:

  1. Unione Sovietica – 22.440.000 (di cui oltre 12 c civili)
  2. Repubblica di Cina – 16.310.000 (oltre 9 milioni di civili)
  3. Germania – 8.770.000 (oltre 3 milioni di civili)
  4. Polonia – 6.100.000 (oltre 4,5 milioni di civili)
  5. Giappone – 2.650.000 (885.000 civili)
  6. Romania – 2.300.000 (circa 1 milione di civili)
  7. Jugoslavia – 1.027.000 (720.000 civili)
  8. India – 1.000.000 (927.000 civili)
  9. Francia – 685.200 (421.000 civili)
  10. Italia – 579.000 (139.300 civili)
  11. Stati Uniti d’America – 580.120 (42.100 civili)
  12. Indonesia – 499.800 (285 mila civili)
  13. Gran Bretagna – 485.000 (100 mila civili)
  14. Etiopia – 460.000 (310.280 civili)
  15. Grecia – 400.300 (213.820 civili)

Quella con meno vittime fu la Svizzera con sole 200 morti (dei quali 95% volontari militari in difesa della Francia). Tra le altre nazioni ufficialmente in guerra con meno vittime c’è la Bulgaria con “soli” 40 mila morti (di cui 4 mila civili).