I germogli : proprietà nutritive e vantaggi della germinazione

52

Scopriamo le proprietà benefìche dei germogli, come procedere con la germinazione dei semi ed i vantaggi che questa tecnica produce.

I germogli sono gli organi embrionali che si sviluppano dai semi vegetali interrati. Possono essere intesi come le piccole e giovani piante nella fase iniziale del loro sviluppo dai semi.
Le condizioni umide del terreno e la temperatura adeguata sono i presupposti affinché i semi delle piante si attivino per produrre i germogli.

Le proprietà benefiche dei germogli

I germogli sono usati da più di 5000 anni nella medicina cinese, dove vengono prescritti per guarire molti disturbi e dolori, per le loro proprietà nutrizionali e medicinali.
Sono preziosi regali della natura, una fonte potente di sostanze nutritive essenziali per il benessere ed il funzionamento del nostro organismo.

Nei germogli si riscontra un alto numero di antiossidanti, aiuto prezioso contro i radicali liberi (che sono causa del precoce invecchiamento di cellule e tessuti); per non parlare del contenuto di vitamine del gruppo B, di vitamina A, C e beta carotene, oltre che di calcio, ferro, magnesio e zinco.
Sono anche un alleato per la salute della pelle e del sistema immunitario.

Il processo di germinazione (o germogliazione)

La germinazione rappresenta il processo di attivazione e produzione del germoglio.
I germogli non si possono semplicemente raccogliere, ma si devono in qualche modo “creare” ed accudire in modo che crescano sani e forti, per poterci poi trasmettere tutta la loro ricchezza nutritiva.

Legumi, cereali, semi ed altri vegetali, come alfa-alfa (o erba medica), trifoglio, ravanello, broccolo, crescione, soia verde e fieno greco, possono essere germogliati.

Il processo di germinazione è molto semplice e può essere effettuato con un germogliatore od anche facilmente con utensili che tutti abbiamo già in cucina.

Consiste, in pratica, nel mettere in ammollo per alcune ore i semi che si desidera germogliare e sciacquarli ogni 8-12 ore, finché non cominciano a sviluppare una sporgenza simile ad una piccola coda. A questo stadio diventano più digeribili ed è più facile per il corpo assorbire tutte lo loro sostanze nutritive.

La prima fase di ammollo è necessaria per ammorbidire il guscio, permettendo al germoglio di crescere, mentre la seconda fase, quella della germinazione, permette al seme di germogliare ulteriormente.

CONTINUA A LEGGERE…