Mestè invers – A ciascuno il suo mestiere

Giovani, pensateci. Fate il mestiere dell'orafo perché i guadagni sono alti!

51

Mestè invers è una forma dialettale lodigiana che sta a significare “a ciascuno il suo mestiere, artigianale o meno”.

La professionalità dell’ orafo si vede da come sono intagliate le pietre preziose, rubini, zaffiri, lapislazzuli e smeraldi. Esse vanno a impreziosire il nostro collo, le nostre orecchie e le nostre mani . Parure di valore, capi su cui poggiamo per brillare a una soireè. Anelli di solitari che portano un costoso diamante.

L’ orafo deve coniugare lavoro di precisione a fantasia e creatività. La sua bottega è sempre fornita e i garzoni sono fortunati. Professione da intraprendere se si ama la bellezza e l’opulenza, e si capiscono al volo i desideri del cliente, che può volere um semplice bijoux oppure una creazione d’ alto lignaggio, con firme del tipo di Bulgari, Tiffany e Morellato.

Giovani, pensateci, i guadagni sono alti!